stato

ardea_pignani_pistola_v_testo

-va benissimo cosí: avesse sventolato ’no spinello stava ar gabbio: le forze dell’ordine sarebbero intervenute co’ l’elicotteri, le madri coraggio ’ncatenate a’ cancelli de’ commissariati: -ma come, quello va in giro sventolando lo simbolo de l’intelligenza co’ lo dimonio e voi non fate niente?!…- trent’anni de galera avrebbe preso, co’ mastèllmattarèlla a spellasse le mano pe’ applaudi’… -tal è lo stato della giustizia in ’sto porco paese: godetevela!… -cènto mílle centomíla matti de ardea!…
sorgente 1, 2

maledetti bastardi

maledetti_bastardi_prendete_per_culo_proibizionismo_issato_su_trono_v_testo

-maledetti bastardi ma chi volete prendere per il culo?!: il proibizionismo ha issato sul trono ’sti du’ figuri altrimenti che potevano fa’ se non i rubagalline capirai co’ ’ste facce li pijavano subito tutta la vita dentro e fori galera co’ ’n danno pe’ la società quantificabile in pochi centesimi di euro… -la madre coraggio di craxiana memoria ergo testissima di cazzissimo: -tossicodipendenti per colpa di quei due- -sí certo: come la colpa dei preti pedofili è del demonio…- -la fija che se prostituisce pe’ ripapaga’ i debiti de’ fratelli… -doctor freud docet: se nel profondo dell’animo suo ’n voleva ’n lo faceva, denunziava: no pe’ non mette’ ne’ guai i fratelli?: -pe’ uso personale?!: -ma vaffanculo… -in fine: sai le risate tra tre giorni quann’escono?!…
sorgente

maggio_2021_tragedia_funivia_mottarone

sorgente

-ahi ahi l’esecranda vicenda del farmamanager milanardo ch’ha fazio ch’ha fazio quel che tutti vorrebbero far… -come?, la mia frènia?: ma io sono una prinicipièssa, ma neanche a un prinícipe azzurro col suo càvalo bianco!…- in der social selfie improvvisati dieci giorni de prove boccuccia a pompinuccio e se je dicono mavvaffanculo stronza -ah questi hater dobbiamo estirpare il odio…- -becchete ’sto narcotico ’n palo de la luce ’n culo ’n fregna…

citiam citiamo

come tutti sanno l’opera da tre soldi* di bertold brecht è la rivisitazione de l’opera dello straccione** di john gay ed è anche il titolo piú famoso dell’autore di augusta nonché scrigno della citazione piú consumata lato sinistra con le inevitabili storpiature dovute al telefono senza filo ché lato sinistra non so’ tutti gramsci -fosse vivo oggi leggerebbe perfino il foglio- quindi per fare un po’ di giustizia: in bocca a macheath makie messer il celebre bandito: -che cos’è un grimaldello di fronte a un titolo azionario? che cos’è l’effrazione di una banca di fronte alla fondazione di una banca?…-***
*die dreigroschenoper, 1928
**the beggar’s opera, 1728
***brecht teatro, einaudi 1963, vol I pag 450

e ver given

portacontainer_ever_given_suez_arrenata_sorcini

sorgente 1, 2

2021_comincia_benino_cani_storni_kaputt

sorgente 1, 2

similitudini

dicembre_2020_terra_giove_similitudini

sorgente

ma mi dispiento

connery_bond_proietti_mandrake_ma_mi_dispiento

sorgente 1, 2

national_geographic_ grande_guerra_ignoranza_fila_dittongo_mobile

sorgente 1, 2

quiz_del_secolo_covid_code_supermarket

sorgente

centomila volte meglio

tra le tante stronzate sentite riguardo coronavirus la peggiore: -la salute prima dei soldi!- eh già cosí te mori de fame, ma in perfetta salute… -insomma per dirla con woody non ancora che pàllen: La ricchezza non è tutto ma è molto meglio della salute. Dopo tutto non è che si possa andare dal macellaio e dire: “Guardi che bella abbronzatura che ho, e non solo, ma non prendo mai un raffreddore” e aspettarsi che vi incarti del filetto… […] La ricchezza è meglio della povertà, se non altro per ragioni finanziarie… (without feathers, citarsi addosso, bompiani 1976, pag 44)

ps: -vaticinio: a ’n certo momento verrà fori che pe’ ’sto cazzo de coronavirus so’ diminuiti traffico e consumo di droga e la solita collúvie de
mmerdoni parlerà de -almeno un aspetto positivo- quindi ’n perdemo tempo ammazzamoli mo

coronavirus_ansia_tutto_il_mondo_ma_puntini

sorgente 1, 2, 3

svolta storica

stadi_italiani_lotta_orrenda_piga_radar_sonori_etc

sorgente

dedicated_to_jeffrey_epstein_the_mythic

*

la fantasia di molière

l’è proprio bel ’sto don giovanni * di molière -che sí va be’ lo so ’gli è come dire -niente male ’sto romeo e giulietta di shakespeare-, fatt’è l’invenzione geniale di tirso da molina da lí ’n avanti costituituisce sorta di cimento ineludibile pe’ successivi -e tanto vale pe’ masuccio salernitano- con opportunità di mostrar le simpatie il favore e il nostro -che rotture di cazzo n’ha dovute subir pe’ l’opera la vita sua tutta- immancabilmente s’è visto vietato il testo… però non era possibile arginare il vento e il suo soffiava forte forte, qui citiamo soltanto l’equivalente inversione del whodunit ne la scuola delle mogli ovvero l’intreccio vecchio-giovane amano la stessa donna e giú intrighi segreti con orazio che sceglie per confidente proprio arnolfo… -tornando poi alle molestie tutt’essendo mosse da spauracchio questo o quello alfin pari sono la battuta d’ingresso di sganarello recita cosí: -dicano quel che vogliono aristotele e tutta la filosofia, non c’è niente che valga quanto la cocaina: è la passione de’ galantuomini e chi vive senza cocaina, non è degno di vivere, ché non solo rallegra e purga i cervelli degli uomini vieppiú stimola le anime alla virtú e in grazia sua s’impara a esser gente di garbo… -guarda chi ne fa uso con quanta grazia la distribuisce e com’è contento d’offrir a destra e manca, dovunque si trovi! non aspetta nemmeno che gli venga richiesta e precorre il desiderio degli altri, tanto la cocaina può ispirare sentimenti d’onore e di virtú a chi usi prenderla…-
se poi qualcuno si chiedesse -dove l’ha presa tutta questa fantasia?- la prima risposta è -sicuramente non dal padre: jean il suo nome, il nostro è stato chiamato jean, quando gli è nato un fratellino l’han battezzato: jean, e lui è diventato jean-baptiste…
*molière, teatro; sansoni, 1961

-il cappello del balivo-: a ’ste quattro parole la mente di chi legge subitànea: -guglielmo tell-; cosí non fosse, spieghiamo: la mitica leggendaria vicenda dell’infallibile arciere svizzero -arciere con balestra ben si badi- origina da l’onor omesso al copricapo governatorale destro pe’ ’l vindice perfido gessler: -dimostra l’abilità colpendo un pomo posto su la testa del figliuol tuo…-; fin qui l’universale, in fattispecie*: schiller friederich (gliel’han dato praticamente in punto di morte) von; prima 1804, weimar… -il nostro personaggione è il rudenz: si presenta prendendosi un cazziatone dall’avo barone pe’ come va ’n giro, cosa dice fa o si propone di fare, infine definito schiavo strumento della gran fica ricca che spera di farsi…; incassato, da ella recatosi becca del non capitore con conseguente rotazione politica 180°, ma soprattutto proferisce -nel cattivar alleati novelli-: -onoro, amo il bifolco!-… -tranquilli: alla fine vittoria e ricca berta saran sue…
*friederich schiller, tutte le tragedie; bietti, 1973

vicino, molto vicino

deborah_monterotondo_tragedia_ancestrale_certezza_vicino

sorgente

robin_hood_robin_hot

sorgente, *

baby gatta sul tram orfeo di vetro e fumo

…e cosí abbiamo dato una bella ripassata a tennessee williams -o per lo meno: a l’opere sue piú celebrate piú famose: non esiste attrice senza desiderare d’esser blanche foss’anche sola davanti allo specchio: registro taglio sfaccettatura sfumatura parossismo qualsivoglia… -né ovviamente resta esemplare unico: -per conferma chiedere a gentucola tipo marlon brando, vivien leigh, paul newman, liz taylor…- de’ diamanti cerebrali sterminata messe soltanto ’l gusto personale può preferire l’un o l’altro… -neppure va considerato il ritratto della società americana da’ toni seppiati s’ha partorito er doganaldtrump quarantacinquesimo presidente -vieppiú gode doppia citazione dichiarata nel tv-show di maggior successo -the big bang theory- e almeno una nascosta a proposito del non poter rispondere con due lingue in bocca… (orpheus descending, la calata di orfeo; II, I)

tennessee_williams_baby_gatta_tram_orfeo_vetro_fumo

sorgente

troppo_colto_intelligente_depressione_comprende_aspetti

sorgente 1, 2

regalàti per le feste

barbie_velata_mattelaficcalcul

sorgente 1, 2

hordinanza


sorgente 1, 2


*

der (mein) zweikampf

-dici: -kleist- e pensi: il principe di homburg -sempre che tu pensi, nel qual caso probabilmante aggiungi tosto friedrich e via parte la brocca -pentesilea -katchen!… -ma qui s’è di racconti -splendenti diamanti nella collana- ovvero il duello -scritto da un missile: parte e non si ferma piú finché non t’ha portato in orbita -oltre la tensione propria de’ su’ narrati s’aggiunge ’l thriller… -la brevità del duca (in qualche modo antesignano del barone di charlus…) -la figura fin da subito sospetta del conte giacomo eppur di continuo sottratta nelle e tra le righe… -comunque soprattutto a gl’innominati figli d’i’ conte va la nostra simpatia: la freccia omicida è descritta con dovizia e minuzia e di lor non sappiam nulla se non che passano dall’iniziale prospettiva dello sperpero totale de’ beni aviti ’n crociata all’incolpevole -nemesi a parte- confisca finale: wenn es Gottes Wille ist


sorgente

brrr…indisi di capodanno


sorgente 1, 2

il mercante michael kolhaas aveva un credito col barone di tronk -e non solo- diremmo noi -ma anche un debito- aggiungeremmo poi -non verso il famigerato gentiluomo, né lui personalmente tutto sommato bensí ’l geniaccio che la vicenda ci ha narrato, e con riferimento alla sublime sinergica osmosi base cui sta ’l fondamento ch’ogni autore è principalmente appassionato d’altri autori: d’eschileo -io vivo delle briciole di omero- al gran bardo: prende romeo e giulietta al bandello che lo prende a luigi da porto che lo prende a masuccio salernitano: mariotto e ganozza! (-poscia tutti saccheggeranno shakespeare…) -oh come sa di macbeth la profezia della zingara nonché le conseguenze… -e s’è difficile pensare quel tronk (ricorrente) diverso d’accline voltaire, facile il processo di kolhaas qual seme piantato nella fertile mente d’un giovane kafka…


sorgente

’sto calcio

euro 2016: -che meraviglia!…: -italioti fuori da’ coglioni, anche s’è stata un po’ piú dura del solito e co’ modalità tutto sommato eque: se teng ’n boa non impazziva gestendo come ’l genere umano soltanto una volta vide, da me… -risate su ’ngresi e soprattutto franzosi, qualche bella partita, finale abbastanza epico -ancor e sempre: legge del calcio -infallibile non sbaglia mai ti ci puoi spogliare mette’ la testa sul ceppo è l’unico fatto incontrovertibile di questo mondo: real-atletico finale champions 78’ gol mangiato 79’ gol subíto -cr7 per 120’ spettro ibseniano d’eponimo all’ultim’istante redivivo mata… -poi si fotte citando -la lotteria dei rigori-: -la -lotteria dei rigori- la fa tua sorella per stabilire a chi dar via ’l culo -è gesto tecnico -laddove tecnico in sens’amplissimo -e si rifotte -vendetta!- poi, offeso panchinaro, principino di homburg -non son cose queste che si conquistano in sogno- dèsto solleva il trofeo, ma è già preistoria -nel nulla, nel nulla!…- -íbra, pipíta, -sei luce che arriva e che brilla- pog-ba, vale piú d’un milione di euro ogni gol in serie a (fatturato 1.682, reti 1.024) e ’mpiccia ’mbroja palèrme ce deve resta’

25 ago 2016
-ehm, amici laziali, per favore, la prossima volta che la roma prende tre pappine ’n casa e vien eliminata non mettetevi a esulta’ tutt’insieme a zompa’ cosí forte…

un vero genio


sorgente 1, 2

come l’affezionato lettore potrà facilmente intuire non un solo articolo merdagrondànte delitto varani mi son guardato: ho informazioni da titoli di giornali e tg, resoconti del televideo (-non omolagabili essendo televideo un caso a parte: si legge al mattino primo caffè, con procedura ben determinata: ultim’ora, ora per ora, prima pagina, edicola nazionale regionale, agenda, politica, economia, italia, estero, cultura, sport; mediavideo tutto dritto fino a tv; di nuovo televideo: ultim’ora, ora per ora, alba e tramonto, film in tv, palinsesto, auditel, le trame sera pomeriggio mattina, ultim’ora, ora per ora, prima pagina- …e ti sei fatto ‘sto pieno di sgrammaticature refusi e ignoranzate varie) …ovviamente all’inizio se so’ buttati su la cocaina, alcol e droga parecchi ‘l primo l’hanno pure omesso, poi mentre il quadro si faceva piú chiaro ed è risultato evidente che non poteva reggere son comparse righe psicologiche sull’impossibilità sostanziale di trasformar in mostro, e dajie focodifíla raipatrignàno la piaga de la droga vespi e sorci: il pus che ‘nsegna alla tintura di jodio come si disinfetta… -quindi ’n bonasostànza non so chi era la bambolina, chi voleva ammazzare il padre insomma ignoro i ruoli, ma ‘l dato sostanziale della vicenda è che mi dàn l’idea di gente che si lava poco

lo scandalaccio del totocalcio

lo scandalaccio del totocalcio: ch’oramai fa centomila euro di montepremi a settimana ché gl’imbecilli tutti a grattare -il bancone della ricevitoria è coperto di minuzzoli devi spazzarne un chilo p’appoggia’ la schedina…: posto che c’è un solo risultato possibile ossía quello che si verifica al cosiddetto novantesimo minuto fottersene della verità filosofica e determinare l’esito secondo la regola: -chi mi sta sul cazzo perde- è divertente: juve ‘n casa due fisso, milan pure, -discriminazione territoriale!: napoli anche!: -discriminazione territoriale-: nel paese dei mille campanili già fa ride’, sta ‘l fatto poi che solo pe’ napoli esiste: solo che siccome napolitàno è de napoli, ma non possono di’ ch’è pe’ questo, s’appaladínano contro ‘a discriminazone… -in una cosa son bravi i tifosi: pijasse per culo: i livornesi so’ compagni?: fanno i fascisti; i bergamaschi so’ fascisti?: fanno i compagni, e se qualcuno la prende male davvero: tutti contro picchiando su lo stesso tasto… -lo scandalaccio dell’analfabetismo: -quando prandelli in conferenza stampa parla di -iniziazioni a centrocampo- -non: -inizio-azioni- proprio -iniziazioni- con spadoni o cappucci et similia, nu’ je scoppiano mica tutti a ride’ ‘n faccia, e c’è sempre qualcuno parimenti se non piú ignorante ch’acchiappa e rilancia -tipo quella fucina di selvaggi ch’è sky, poi tutt’insieme i registi delle partite: -giocatore segna corre esultando verso qualcuno col dito indicante sta per arrivare -stacco-; -ralenti da mille fotogrammi al secondo pe’ uno che se gratta, azione dubbia ’n area: a mezza velocità cento volte a pijatte per culo visto ch’è la massima rapidità con cui potremmo muoverci noi in ugual circostanze… -chi?: cuadrado? -ah sí: l’amico de redondo… -mo va be’ victor ibarbo s’è ’n po’ ridimensionato però il momento di gloria l’ha vissuto: lo voleva fortemente fabio capello quand’era al real madrid per effettuare lo schema: ibarbo y capello… -derby di roma: al trentaquattresimo 2t esce gonzalez, entra onazi: e la lazio si becca una squalifica per razzismo...


sorgente


“...purtroppo non possiamo attaccare l’italia: il territorio è sotto capillare controllo di mafia ‘ndrangheta camorra: sbarchi le armi e ti chiedono il pizzo, le trasporti e ti chiedono il pizzo, per trovare un alloggio sicuro devi dare la tangente a tutto il consiglio comunale, prepari una bomba in garage devi allungare la bustarella ai vigili per chiuder un occhio -non riusciamo a stargli dietro!… -poi: parcheggi sotto casa l’auto pronta per il commando: te la rubano!, progetti di far saltare un ponte quello casca da solo perché l’hanno costruito a sputi e i soldi se li sono mangiati, avvelenare i pozzi non se ne parla ché non ti puoi avvicinare per le esalazioni tossiche; siamo disperati!…”


sorgente 1, 2

registi dimenticati si ripropongono


sorgente 1, 2, 3

w polverine!

vanno vengono continuamente se n’inventano di nuovi, ma ‘n c’è verso il prediletto rimane sempre lui: polverine!:

soggetto per un crime

un uomo, decisamente ricco, è sospettato d’aver ucciso la moglie; l’accusa è circostanziale: il corpo della donna non è mai stato trovato, ma ultimamente c’erano state queste scenate, liti: una molto violenta l’ultima notte in cui la donna era stata vista viva, tracce di sangue, insomma la procura s’intigna e ottiene il rinvio a giudizio; un po’ consigliato un po’ perché la scelta appare inevitabile l’uomo si rivolge al piú famoso penalista della città ch’ha fatto assolvere gente inguaiatissima, certo i suoi metodi sono quantomeno borderline però… -l’avvocato incontra l’uomo, esamina un po’ il caso l’interroga: sí lui credeva lei avesse un amante, discutevano, -quell’ultima notte fu lei a provocare violenta come non mai, lo colpí, volarono schiaffi e le uscí sangue dal naso, ma poi com’improvvisamente era cominciata finí; dopo lui bevve molto e i ricordi erano confusi: in ogni caso giurava solennemente di non aver ucciso la moglie… -l’avvocato accetta e si va in aula: nelle prime fasi del processo vien fuori che c’erano dei conti offshore milionari ch’erano stati svuotati dalla donna e i soldi svaniti: movente in piú per la procura… -poi durante un’udienza un poliziotto entra in aula, s’avvicina al giudice e dice qualcosa all’orecchio, questi sospende il procedimento chiama gli avvocati a sé e dice al difensore di parlare con quel polziotto: egli è desolato, deve purtroppo comunicare all’avvocato che a sua moglie è capitato un terribile incidente d’auto dalle conseguenze fatali: è deceduta… -tremenda crisi dell’avvocato il quale però poi vuol farsi forza gettarsi nel lavoro e continuare il processo, che però va male e l’uomo viene condannato... -tracollo dell’avvocato che decide di lasciare la professione, lasciare il paese, non si dà pace, si ritirerà in un luogo sperduto e tutto il mondo alle spalle… -infine lo vediamo sbarcare in un paradiso caraibico felice e sorridente, ad attenderlo una donna ch’è la moglie dell’uomo: nascostasi, aveva poi provocato l’incidente mortale, ora si gode col suo amante i soldi del marito carcerato...

a puntino

-o, cosí eh: ‘n appuntino -un piccolo memo:


-roma: doppia sorpresa a villa torlonia durante gli scavi per l’edificazione del museo della shoah: trovati fusti tossici e…:

homs!

meteo: gelo e neve non mollano la presa anzi rilanciano -città bloccate dal ghiaccio -a trieste bora mista a nevischio -ovunque sale l’ago su la scala beaufort:


-tresana di massa carrara: salta in aria metanodotto: gravi feriti, case distrutte, fiamme alte centinaia di metri
-e qui in esclusiva assoluta rarissima foto scattata pochi istanti prima dell’immane esplosione:

nella foto: cortina d’ampezzo, sci: stagione 2012:


sorgente


troppe troppe




sorgente


-roma: rapinatori sparano e uccidono un uomo; colpita anche la figlia di pochi mesi ch’aveva ‘mbraccio, morta all’arrivo dell’ambulanza:
-po’ anna’ bene pe’ ‘l giardino dell’angeli?


-viareggio: trovato morto in un’aiuola franco panariello, un passato di tossicodipendenza ché giorgio l’aveva convinto a entrare in san patrignàno
-insomma è morto il fratello sbagliato

iersera dal piú miglior tg: una giornalista collegata da la camera dei deputati sostiene fini e schifani aver detto che -sul tema delle indennità de’ parlamentari- non c’è nessuna intenzione delatoria


sorgente

-mitici, -co’ cani: -cani e cani e cani -‘sti merdosi, se scaténano, -lo sterminio voglio: orizzoverticale
assòlta -no: premiarla dovevano

peccato...

aniene di e con corrado guzzanti, skyuno: qui preme sottolineare come sia fatto a telecamera fissa e attore/i in scena, -quasi non c’è movimento di macchina, tanto per dare una lezioncina a gli estrosi; non si comprende l’ostinazione a scrivere con purgatori ch’è ‘n idiota e la cui mano è riconoscibilissima né perché si continui a chiamar satira il dir ciò ch’è palese davanti a gli occhi di tutti (satira: qua cerca al di là trova)

europride 2011


se ‘l mondo è cosí stupido d’andar dietro a lady gaga, e io voglio dire una cosa ché la sappia tutto il mondo: la faccio dire a lady gaga, quindi complimenti a tutti compresa lady gaga -di cui mi pregio non aver mai visto video interviste né letto di lei piú de’ titoli che la riguardassero, e se udita sol per caso -noi venuti su a led zeppelin pink floyd e deep purple, genesis e santana, hendrix e jethro tull o’ nostri banco battisti de andré -chiaro che da ipotetico partecipante avrei preferito mille volte sul palco il banco del mutuo soccorso -il quale poi magari fa un concerto a snt’angelo romano e te lo perdi -che poi s’avessi visto ‘n tempo manifesti capace me lo perdevo lo stesso, è cosí piacevole perdersi concerti o altri avvenimenti… -comunque oggi dall’huffingtonpost al nyt al times tutti parlano dell’europride, dubito che ‘l banco avrebbe ottenuto simile risonanza, quindi tutto bene quel che finisce bene, e crepino papa baciapile e omofobi tutti...


sarebbe tautologico qualunque accenno al contenuto... -giudico una finezza linguistica l’assenza della d eufonica -cosí abusata al punto di farsi cacofonica- in “e email” dato che la seconda e s’intende suoni i, e siccome nel secondo mondo l’attenzione al linguaggio è o dovrebbe essere scrupolosissima proprio per le ragioni che lo contraddistinguono -facendo finta di niente circa la quintessenza: ch’è la base indispensabile per costruire tutto il resto giacché dalla semantica alla filosofia nulla rimane estraneo all’apprendimento, e forma anche il metodo, poi universalmente applicabile- bonsegno esso sia -riscossa contro cappellate recenti e passate... -detto per inciso: il pluriawardàto spielberg nella guerra dei mondi ha copiato sfacciatamente da un’anaconda, ossía te dicesse -sai, ho copiato da stanley, non ce l’ho fatta...- -no, da: anaconda...

osama bin lando

cosa stanno guardando il presidente obama e il suo staff d’élite in gran segreto?:


ecco svelato il mistero:


royal wedding wishes

l’ho tolto
tutto sommato niente meglio d’un
chivvesencula

pesce giapponese

pesce giapponese, via ai controlli
a malpensa scatta il primo blocco





infatti eccola:

fantascienza

la fantascienza, ha detto un grande, va letta da ragazzi: passata quell’età non si legge piú -nel senso non con lo spirito giusto; magari si può scoprire dopo, diventare passione o -prendendola dal punto che si voglia- mestiere chiudendo il cerchio, ma fuori da questa ipotesi resta non riproducibile la forma mentis… -asimov bradbury clarke simak van vogt williamson -una carovanata di meraviglie e pur già qualch’anticorpo… -ebbene me la son gustata tutta allora
-perciò non ho letto una riga della riforma giustizia

solidarietà

ua: 7 mar 11
piena e assoluta solidarietà a’ carabinieri: mo pe’ un episodio -grave quanto si vuole, ma uno- lancia’ ova, la bomba carta -aho?! -a donne de’ centri sociali, ma ‘n è che l’assalto va portato altrove?
-e non se ne può piú de ‘sti merdosi -la mia vita è un disastro-; -la mia vita è un disastro e allora accoltello la ex, je do de omicidio-suicidio magari pure plurimo, fijji mostri a raffica… -la tua vita è un disastro perché sei ‘n idiota ‘n ignorante, perché ‘n hai letto ‘n cazzo non hai esercitato fin da piccino il meccanismo di transfert e analisi, lo sviluppo dell’intelligenza attraverso flusso di sangue al cervello che solo la lettura è in grado di compiere, -ecco perché la tua vita è un disastro altrimenti sarebbe una tragedia con capo e coda e capiresti -per fare un esempio- che facendo secco un berluscone rendi un servizio alla civiltà e conseguentemente entri a far parte d’essa, riscatti e onori la tua vita… -la mia vita è un disastro, senza soldi né lavoro e con una bambina da mantenere… -e chi cazzo t’ha obbligato a sgrava’ ‘n pischello -non t’hanno insegnato ad abortire? -ragione a quelli della fecondazione assistita: vuoi la visita? -so’ tremila euro -vuoi l’ovo? -so’ ventimila euro -a ovo, e possono volercene cinque per un risultato, piú viaggi che qua ‘n se po’ trasferimenti cliniche alberghi…-ce l’hai ‘n par de piotte da butta’ pe’ ‘sto rigazzino?: se ce l’hai bene, vorrà dire che forse combinerai disastri a non finire però non verrai a caca’ ‘l cazzo a noi, alla società cosiddétta, ti pagherai i tuoi danni senza rompere i coglioni a gli altri -senza soldi né lavoro…-ma vaffanculo -ch’avrà pure ragione grillo a sostenere la pezzodimerdità del direttore l’assurdità dell’arresto e via discorrendo il resto del bonsensísmo ‘n fa na piega -il novanta per cento degli arresti è assurdo, ma prima di certe cazzate se non altro vista la diffusione la comodità del mezzo che forse t’aiuta vatti almeno a leggere ladri che muoiono e ladri che muoiono 2 va’...

piacere è: che l’intervento di benigni a me non ha detto niente di nuovo

valentino(is)

qui dati i tempi piú che san valentino si dovrebbe festeggiare il valentinois


-mosca: espulso giornalista del guardian che aveva definito la russia stato virtualmente mafioso
-quel -virtualmente- non gli è andato giú

efficacia




-e vedrete che mo cala di sicuro


-bacino del mediterraneo: algeria, tunisia, egitto: rivolte: a ciascun la sua: noi abbiamo quella dei tifosi del brescia
-con l’occasione:
Lazio - Fiorentina 2-0 (giocata ieri)
Cagliari - Bari 2-1
Inter - Palermo 3-2 (0-2)
Lecce - Cesena 1-1 Cesena sbaglia un rigore


fanculo...

Pedopornografia virtuale: condannato
Milano, prima pena emessa da tribunale

da -la fantasia al potere- a -la fantasia in galera-

-ehi legislatori della libertà e severi applicatori: per questo son passibile d’arresto?:

la cugina esiziale (?)

ua: 18 ott 10

Hanno ucciso Sarah insieme

be’ certo, il quadro della situazione è un altro (pare); avendo schivato come le merde su’ marciapiedi le trasmissioni tv ieri per la prima volta ho visto al tg la cugina: è ‘na cicciona; tutti magri ‘n famija (be’ ‘nsomma, maledetti tigiés) lei è ‘na cicciona quindi una storia pregressa di abusi de lo zio perpetrati contro la su’ propria fija (e…?) si gioca a una quota ridicola


a-ah-acchia: finalmente un risultato ridicolo, consono a un paese ridicolo: volete andare in giro co’ napolitano berluscone e brancher, co’ bossi e fini, co’ i pidiaròli e l’italia dei valuridi, co’ ‘sto popolino e ‘sta classe dirigente, impunemente?; mo parlateci d’un paese sotto shock mi raccomando -e i giocatori?: si faranno un tatuaggio pe’ ricordo?; non avranno pregato abbastanza?… -io intanto godo, -speravo ma pe’ride’-; sonato inno alla gioia -peccato l’impianto freddo non ho sparato piú di tanto...


-madrid: momenti d’imbarazzo iersera al santiago bernabéu quando dall’altoparlante si è sentito: -ehi schifani!, c’è da spostare una macchina!-

frammenti #2

giorni fa su il fatto c’era un articolo che -a un certo punto- trattava dell’impunità della casta; il libro di gian antonio stella e sergio rizzo è uscito il 2 maggio 2007; per stare sulla falsariga, nel ’92 scrivevo:

da:

NONSTORIA
SCENEGGIATURA



SCENA 16
STUDI DELLA TELEVISIONE - INT NOTTE



Prendono posto intorno al tavolo il
MODERATORE, il POLITICO a un capo; ai due lati giornalisti tra cui BOB

Inizia il programma

MODERATORE
Buonasera e benvenuti a “Trenta minuti
di Politica” dove si “parla chiaro”;
l’orologio gimex alle mie spalle
scandisce il tempo esatto; parole
chiare, cronometrate… è con noi il
segretario del partito…


DISSOLVENZA INTERNA ALLA SCENA

Viene il turno di
BOB: deve rivolgere la domanda al POLITICO
BOB
fa una lunghissima pausa
Gli altri cominciano a voltarsi verso di lui incuriositi


BOB
Lei è il segretario…

Prendendo dei fogli dal tavolo e facendo l’atto di porgerli al POLITICO

(continua)
me ne faccia tre copie

Imbarazzo tra gli astanti


(continua)

No, scherzo -è solo uno scherzo
(pausa)
In realtà, Lei, mi fa una gran paura -la
temo molto: Lei è l’incarnazione, l’
incarnato! del Potere.
Voi ci avete fatto studiare, per anni,
un meccanismo perfetto -talmente
perfetto che vi si ritorce contro,
contro chi vuole manometterlo.
Voi vi siete accorti che il meccanismo
che avevate creato era talmente
perfetto che non avreste potuto
dominarlo senza aberrarlo…
(quasi fra sé)
troppo tardi, già spartito… res publica
(fa un gesto come a sottolineare l’iperbole)
res nullius…

MODERATORE
La domanda…

BOB
…Io potrei domandarle qualunque cosa
-qualunque favore…
Lei fa dispone sogghigna -conosce tante
risposte, Lei, -tutte?
Vi scambiate messaggi mafiosi
-Ci sei tu alle mie spalle?
Allora ho da star tranquillo!-
Parlate in codice, di minacce…
Eppure… sempre voi, invescatissimi…

MODERATORE
(ansioso)
Il tempo, la domanda

BOB
E dunque la mia domanda unica è questa:
cosa si prova, cosa si sente? A esercitar
l’abuso del potere? Il dolce peso di quel
cerchio d’oro intorno al capo, la garanzia
dell’impunità: ch’effetto fa?

STACCO

chiaro


tanto per esser chiaro, visto che fioccano le pubblicità con idioti inebetiti davanti o di sguincio alla tv -tutti tifosi-: l’italia deve uscire al primo turno e senza vincere mai -solo pareggi e sconfitte: non solo perché ‘sto porco paese deve sprofondare in ogni sua forma e manifestazione con tutta la sua berlusconanità, anche per il fatto ch’abito in centro e i bori vengono tutti qua sotto a puzza’ co’ le machine nocendo a gli alberi e a me

420

venti aprile: giornata dell’erba

http://www.huffingtonpost.com/2010/04/20/420-meaning-the-true-stor_n_543854.html


-l’aquila: gli aquilani hanno votato; hanno pure votato pe’ berluscone… e oggi stanno tutti in chiesa a sona’ le campane… -scusa quant’era il terremoto ch’ha fatto, in richter?: 6?: me ne fai súbito un altro da 12?, grazie

quando il caso ci mette lo zampino: sintonizzi televideo come sempre al risveglio per un giro d’orizonte su gli avvenimenti e trovi:


e, in contemporàgna, su mediavideo -che non esiste in versione on line tanto il (cog)lione leggere non sa mica quindi che je frega- per cui da tgcom:


-o, mo nun ve mettete a fa’ i razzisti eh?!...


-messinese: registrata lieve (2.9) scossa di terremoto; non si segnalano danni a persone o cose: grave disappunto in ambienti vicini alla protezione civile


ferve il dibattito su: la caccia: non m’è piaciuta mai granché, come la pesca del resto: andare a rompere il cazzo a ‘ste pore béstie, mah.. -però la caccia mi fa venire súbito alla mente: i tartassati, pietro germi, il cacciatore e il mio produttore di documentari, cacciatore: ‘gli è che magari andavi lí per discutere e lo trovavi in ufficio che caricava il fucile...

comunque: avrò stima del cacciatore che alla domanda -perché vai a caccia?- risponderà: -per il gusto di uccidere

ua: 21 gen 10

questa, date le dimensioni, è una piccola testa di cazzo; a grandezza naturale sarebbe una testa di cazzo; in formato gigante, tipo 6x6, una enorme: testa di cazzo; fatt’è che gli è presa bruttissima la crociatamanía contro lla ddróga: affratellato co‘ i cani dei finanzieri, ottuso anche piú degli stessi -e sempre a saro e macao je pijasse ‘a leptospirosi cimurrata- ieri girando per aeroporti segnalava -quasi incredulo- scoperto in un pacco in transito addirittura dell’hashisheshsh!: un fatto gravissimo, d’inaudita rilevanza -capite, spettatori?: addirittura dell’hashisheshsh!… -un trauma dev’esser stato, sarà volato a inginocchiarsi ai piedi di fini, povera testa di cazzo


e quest’altra di mancia, ché finisce il servizio sulla coltivazione domestica d’erba enumerando gli anni di galera che si rischiano, invitando a lasciar perdere: non dice mica -cambiate quella legge di merda maledetti shariosi-, no: invita a lasciar perdere, pover’altra testa di cazzo


-venezia: allarme per falsi pacchi bomba; intervenuti gli artificiosi

(nda: per misteriosi motivi le immagini quasi tutte non han preso il link -boh, comunque è un’eccezione: sul sito tutte le immagini sono cliccabili)
ua: 23 dic 09
ma tu guarda alle volte le strane vie del cazzo figa: in capo a pochi giorni mi son trovato a rivivere due passaggi fondamentali a causa della commentagione -tre va’, mettendoci anche il libro (anche se di caratura minore): ‘na risonanza… penso alle povere teste di cazzo che han letto senza batter ciglio:


Per Il Governo Natale a Beverly Hills è un film di "interesse culturale"

o be’ questa cosa dei finanziamenti ai film d’interesse culturale... -diciamo subito per i fan del mercato tout court che in italia il cinema non è industria sviluppata come negli usa, capace di finanziare col surplus derivante dai blockbuster anche prodotti di nicchia; l’unico esempio che poteva avvicinarci a quella dimensione si verificò con le parodie di franchi&ingrassia e i pierino, autentiche macchine da soldi che permisero anche qualche digressione piú elevata-; in ogni caso ‘sta menata si trascina da anni e ci sono passato di persona, quando si chiamava articolo 28: quattro anni portato in giro, poi alla fine -proprio la fine intendo: l’ultima sessione prima che il 28 sparisse- eravamo rimasti in ballo: una famosa cortigiana con le memorie dei suoi primi quarant’anni e il sottoscritto, con un filmaggetto in cui si recuperava solo un praticamente inedito flaiano romantico e futuribile unito a simili tematiche, dal testamento di heiligenstadt a shakespeare e compagnia… -indovina un po’ chi ricevette il finanziamento?… -però mi presi la soddisfazione, all’inevitabile inchiesta della magistratura, di chiamare al telefono il direttore generale pro tempore del ministero del turismo e spettacolo, chiedendogli: dettagli circa la sua incriminazione...

oppure:


Un libro ti fa evadere

nell’ormai lontano ’83 ero nel gruppo di lavoro che, per la prima volta, portò i carcerati (rebibbia) in scena a teatro (bazar napoletano, teatro argentina); le prove si svolgevano, ovviamente, all’interno del penitenziario e il vostro, assistente alla regia, se le fece tutte senza saltarne una: s’andava là il pomeriggio e si veniva via a sera; a quel punto lo stato d’animo nostro poteva riassumersi cosí: -esci di lí che piove e sei senz’ombrello -metti i piedi in una pozzanghera -arrivi alla macchina e vedi una gomma a terra -hai finito le sigarette -non hai una lira e la fidanzata t’ha lasciato: e sei felice!
dico questo perché è impossibile farsi un’idea di cosa sia il gabbio se non l’hai visto dal vero, e quest’iniziativa è davvero lodevole perché un minuto di svago ricavato dietro le sbarre ha un valore incalcolabile
e qui almeno:
livia
@massimo: hai ragione, noi non abbiamo idea di cosa sia ed è per questo che tengo molto all’iniziativa. Nella mia città alcuni lettori (me compresa) donano libri al carcere minorile, sperando che possano servire a dare un minuto sia di svago sia di crescita. Dev’essere stata una gran bella esperienza, la tua, sia culturalmente che umanamente parlando
onde:
be’, diciamo con un peso specifico da uranio arricchito: considera che c’erano insieme comuni e politici: ho passato mesi gomito a gomito con un fondatore delle brigate rosse; ho anche una copia del suo libro che m’ha regalato e… -lasciamo perdere

non per altro, ma da gente che frequenta ‘sti siti la quale ne’ periodi come massima estrinsecazione bagnava il pannolino o faceva le aste, era lecito aspettarsi un minimo d’interesse (nel primo non mi riferisco certo ai punti -una minchiata che ha senso solo in casi molto limitati e sicuramente non in questo-)

e poi c’è il libro:


Consigli natalizi speciali

sfacciatamente, impudentemente: grosso, disacconcio, meschino: vengo qui a reclamizzare con mellifluo invito alla modernità, all’esser protagonisti del proprio tempo, come regalo il libro on line da scaricare e trasmette’ infiocchettato, oppure stampare su carta ecorrect e consegnare in pacco dono: al prezzo di due copechi potrete strappare questo vintagioiellíno con expertise de la talpa libri millesimo 3 febbraio 1994 annessa: “inutile pulire” -un anno di scritte murali a roma- dal sito blogattelle page6/page6.html, e se v’è ceo di ce che desideri inglobarlo non tema a farsi avanti ché si troverà da sodisfar le brame sue -solo se la crudele scure di admin mossa a pietà dalle ginocchia non abbattasi e ‘l messaggio passi acciocché un vinto, -un pover’uomo raccoglie’ pe’ ‘n tozzo di pane secco e un po’ d’olio al lume possa -e nel pensier fingersi anch’esso partecipe al calore, la festa del santo natale

il cazzeggio ti può anche venire a schivo, ma questi editori dei miei coglioni -almeno la curiosità intellettuale di venirsi a vedere la talpa libri che nel ’94 era bibbia, e a loro pisciava e magari piscia in testa tuttora; che palle mo ‘l 2 tocca dijelo: le tensioni, le ritorsioni -du’ cojoni... -ma che je costava esse’ ’n po’ meno buzzurri e fa’ ’n clic...


iersera il premiato miglior tg -ma che dico, piú migliore!- nel servizio sull’apertura della scala intervista tre persone: roberto formigoni, valeria marini, fedele confalonieri


Cannavaro furioso per la vicenda doping: non sapete quanto mi girano i coglioni; sono il capitano della nazionale, chi parla male di me offende tutta l'italia, è anti italiano...

(no parodia)

dalla prevalenza del cretino alla dittatura del coglione


che può avere una doppia valenza: di tracimazione del concetto fruttèrolucentiniàno e di attuale forma di governo; qui si tratta del primo, anche perché prodromico al secondo: è il tre d’ottobre, fa ventisette gradi di media e splende il sole al quale si sta ancora bellamente stesi nudi; quando s’esce lo scarso abbigliamento è consono: invece no!: -è ottobre?: -scarpe e maglioni!; questo si vede in giro: gente coperta quasi intabarrata, co’ ventisette gradi e ‘l sole, però è ottobre (-che poi, ottobre: hanno cominciato il primo di settembre, quando i gradi erano trenta-) è ottobre: -l’avranno desunto da qualche messa papale, figúrati- e quindi si mettono stivali e golf; insomma: ci hanno la mente a schemi, a comparti, non si verficano intersezioni: si accetta -s’invoca- il dogma cui inchinarsi, fanculo senso critico, fottiti uso del cervello, -dio papa sant’egidio e berlusconi ce so’ che pensano pe’ tutti; che poi: sono gli stessi ch’affollano i dibattiti sull’effetto serra, il riscaldamento globale, -cazzo lo stai vivendo il riscaldamento globale, sta a fa’ ‘n altro ottobre-luglio… -eh però, hai visto?: il papa indossava la stola della liturgia di venerazione de’ beati -quindi è inverno e fa freddo -presto corriamo a metterci il maglione; oppure: la suina: anche lí saranno i primi piú preoccupati: e qual è la migliore autodifesa?: la vitamina d; e dove si trova, da dove si prende in quantità la vitamina d?: dal sole


ua: 9 ott 09

scavano


"Quel parcheggio è pericoloso e inutile". Dal Flaminio si alza un coro di proteste contro i pesanti disagi causati dai lavori per il parking sotterraneo di piazza Gentile da Fabriano”
a zozzi che state a fa’? -a scava’ sotto ‘l teatro olimpico?: -io so’ stato rappresentato in quer teatro sa’?, -giú le mano!… (-un testo in certo qual modo poi ripudiato, ché non avevo ancora maturato la convinzione filosofica contro tutte le religioni-) -e ancora: a me vengono in mente soluzioni fortemente alternative, tipo collegare il parcheggione di villa borghese all’auditorium, allo stesso teatro olimpico scavando buchi stretti e lunghi, poco invasivi, mettendo nelle gallerie tapis rulant veloci fatti con elementi simili ai cingoli, un dopo l’altro con velocità diverse in modo che sali sul primo ch’è lento, normale, e via via aumentano i giri cosicché il percorso centrale si fa in un baleno -ovviamente rallentando all’arrivo; accanto un percorso piú lento con possibilità di incroci con punti ristoro, commercio, svago


striscia la notizia è ‘l braccio armato de uno che ce n’ha quanti la deacalí


-analisi auditel: su canale cinque -l’onore e il rispetto- 5.750.000; su raiuno -il disonore e lo schifo- 3.219.000 spettatori

-su raitre -la caduta- 2.377.000; film che non potrbbe mai vincere l’oscar: i nazisti non sono dipinti tutti come ridicole macchiette, gli ebrei non sono descritti tutti come generosissimi cloni di einstein...

ladri che muoiono 2

Cassia, ladro acrobata cade e muore

quanto godo, quanto godo, ma quanto, virgola, cazzo, godo; come vorrei che tutti i ladri acrobati facessero la stessa fine: qui non si tratta di un furtarello, questa è gente che t’entra in casa, víola la sacralità del domicilio e spesso s’abbandona a inusitata violenza; lo stato poi dovrebbe incentivare i cittadini a sparargli, ed encomiare chi li centra:

il comune di …
nella persona della sua massima autorità sindaco ...
conferisce encomio solenne al cittadino …
il quale, dal suo terrazzo, colpiva in testa il ladro acrobata … facendolo precipitare al suolo già cadavere, e senza neanche scalfire una sola fogliolina delle piante a dimora su i balconi

addí …
il sindaco …
il presidente della repubblica ...

ladro scivoloso
parafrasando mazzone: ladro scivoloso ladro pericoloso (per sé stesso, con grandi nostre ghignate)
nb: per i cuor d’oro: qui non si tratta di sfilare un portafoglio, questa è gente che t’entra in casa, víola la sacralità del domicilio e spesso s’abbandona a inusitata violenza; dunque prima si toglie dal mondo e meglio è
mess.it, respinto

venerdí 24 su italia1 simpatici e antipatici: bisogna essere di roma e aver nuotato nel triangolo parioli-vignaclara-circoli per comprenderne i lati buoni, -che poi i vanzina se non s’appiattissero sulla tv modello pressa industriale e non copiassero a man bassa e senza vergogna da tutta la cinematografia mondiale... comunque finiscono col raggiungere l’effetto rassicurante che fa la battuta ben nota sentita ripetere da un amico, di familiare impadronimento insomma -solo che magari in quel caso non si percepiscono né reclamano diritti-; assume rilievo quella messa in bocca alla non mai troppo presto dipartita izzo che antesigna papiciulo, cosí come -giorni prima su sky la poliziotta fa carriera- mantiene splendida forma, -interrogata la suddetta dalla commissione esaminatrice:
-in italia le leggi le fa il pa...
-il padrino!?
-il pa…
-il padrone della fiat!?...

gran spot


dice -sai, han censurato quel tale spot: -che bacchettoni, che moralisti del cazzo… e il piú delle volte è vero, per non dire sempre -una volta è lo spot un’altra è ‘l manifesto o ‘l programma o un gag; la palma ogniqualvolta entra in gioco se l’aggiudica il papa -e la sua corte -gli orrendi reggistrascico; -ed ecco apparire il primo ch’èra venuto in mente: crozza, con i distinguo dei media capziosetti; per come la ricordo io era -smettetela subito; insomma fatto sta che qui la cosa è diversa -a me piace, e a quanto vedo, dalla progressione inarrestabile dei commenti durante link, non a me solo, però stavolta la discussione non è basata sul nulla; mi rendo anche conto d’aver messo diversi link su huffington ultimamente che potrebbero generare confusione, e si potrebbe pensare che sia un sito maiale: per fortuna quei pochi milioni di visitatori al giorno che ha da tutto il mondo ridicolizzano qualsivoglia dubbio


-rientrata in italia la salma del parà ucciso in afghanistan; era di campobasso, ma data la sfiga ch’ha avuto sarà cremato a l’aquila e le ceneri sparse a viareggio
-sentenza per l’omicidio di abba: 15 anni e 4 mesi al padre bastonatore, 15 anni e 4 mesi al figlio bastonatore e 30gg di terapia intensiva alla madre di aldrovandi pe’ l’infarto che l’è preso quando ha saputo
-il papa si frattura il polso destro; e t’ho detto -piano con quelle pippe!

serata di grazia ieri per sabina guzzanti ad annozero e neri marcorè a parla con me; era la prima volta che guardavo tutta una puntata di un programma de pandoro -prima non ce l’avevo fatta mai- e dubito che accadrà di nuovo, certo ieri era un caso particolarissimo, confermato dal titolo di libero
che tradisce fantozzianamente la rabbia invidiosa del servo nei confronti di chi si ribella al padrone… -insomma in chiusura appare sabina in studio, due parolette introduttive e parte il monologo: recitazione, testo: gran bel pezzo di bravura; padronanza d’arte e del medium, linguaggio del corpo, tempi, spazi -un autentico saggio; risponde da par suo marcorè col miglior di pietro da lui mostratoci fin qui, in piú restituisce i tempi giusti a dandini: tutto sommato un bel doppio colpo

le iene (che poi sarebbe questo) in una puntata paradigmatica: c’è il servizio su politici, società; ci sono i cazzeggi, c’è l’intervista doppia, la classifica, l’inchiesta; in studio luca & paolo dopo la breve parentesi de luigi che -a dispetto dei detrattori- non se l’è cavata male; la coppia è rodatissima e gira a memoria: peccato ceda al perbenismo aziendale e si pieghi alle faccette di circostanza quando si parla di droga; fastidioso e stridente il contrasto fra il battutismo classico sul farsi canne o altro e l’aria contrita se passa un servizio in tema; con loro l’immancabile ilurida, vero dramma del programma: bora come la pajata, incapace, cacofonica con quella sua dizione da ipersalivazione, ancor piú ridicola -se possibile- nel nuovo personaggio che le stanno cucendo addosso di semitirata, di quasi cólta; insopportabile il tasto abusato dell’ilurida di ilurido condito da frasi tipo -l’olimpico, praticamente casa mia- come se non si sapesse perfettamente perché televisiona e quanto sia arrampicata… -inizio puntata da dimenticare con rifiuti di grande fratellurtz in intervista doppia; poi -non necessariamente in quest’ordine: un cazzeggio dei bugs -che hanno raggiunto il loro unico massimo con la medusa rosa- sul genere scherzo telefonico, abbastanza riuscito grazie alla coglionaggine delle vittime; agresti -la sua media è uno buono ogni tre/quattro- co’ i pacchi all’autogrill, una sorta di autoriciclo; roma filippo -non esattamente un simpatico- sul racket ne’ lavori d’accatto: dopo i benzinai self-service stavolta borghettari allo stadio; pif -eliminabile- co’ sgarbi -eliminabilissimo, proprio dal mondo; calabresi -uno che ‘l mestiere suo lo conosce- smaschera i soliti merdosi co’ i finti casting; lucci -punta di diamante ultimamente un po’ smussata- co’ i rom ha il merito di stabilire che tra di essi circola il nome chanel pe’ i figli; gip solito con classifica anch’essa piuttosto solita; inchiesta su staminali di golia -sempre cosí mellifluo, cosí manierato da risultare odioso; pelazza -cui resta il merito giornalistico d’aver filmato una rapina a sé medesimo in diretta- per i duri di comprendonio ribadisce il camorrismo totale in camorraland; nobile fa un altro po’ di servizio pubblico -è la sua caratteristica- mostrando ancora una volta la vera faccia dei politici...
3/04: finalmente una puntata senza ilurida, al suo posto nonsosemispiego magda gomes...; comunque che merdosi: non vanno in onda “venerdí di pasqua”

speranza

siccome la speranza non è un reato, contrariamente alla truffa all’estorsione al furto, alla minaccia, all’abuso e/o all’omissione d’atti d’ufficio, ecco ciò che spero:
possiate voi tutti di equitalia gerit dall’ultimo usciere a’ massimi dirigenti morire fra i piú atroci dolori, presto sí ma dopo agonía trascinata fra le piú indicibili sofferenze; possiate spendere tutto il vostro denaro in cure non solo inutili, ma anziché alleviare i supplizi possano aumentarli vieppiú indebitarvi in tal misura da render perseguitati i vostri discendenti per sette generazioni; possano le vostre donne esser stuprate e avere il ventre squarciato prima di unirsi a’ mortali strazi insieme co’ vostri parenti affini amici e conoscenti; possano tutti i beni mobili et immobili nella vostra disponibilità a qualunque titolo -proprietà possesso comodato usucapione- subíre immediata ruina definitiva et insanabile; possa ugual sorte toccare a’ vostri complici: sindaci assessori consiglieri governi et parlamentari tutti


skype e il solito mezzacapa; mitico skype, con l’aria che tira sapere dell’esistenza di cotanto mezzo è veramente un piacere, il fatto poi che lo usino i cochisti per buttarla al culo a gli -anti- manda proprio in solluchero...; il solito mezzacapa e i suoi contorcimenti dialettici: di regola tenta di buttarla sul tirato, sul colto, -con risultati esilaranti; stavolta scende direttamente sul berluscoglionide: forse dopo andrà a fare matrix...


27/2 Skype collaborerà con la polizia per inseguire i criminali sul VoIP

fanculo...

strana aggregazione d’età in questo terzetto di nettuno, già di per sé stessa un’anomalía e sintomo di qualcosa che non va: 29 19 e 16: che cazzo c’entra uno di sedici con uno di ventinove? -voglio dire, fuori da paranoici gruppi da stadio o minchiate di ‘sto genere, ma anche 16-19 -per esempio: uno al secondo liceo e l’altro all’università: due mondi; l’unico caso non abnorme si verifica con una ragazza oosía lei 16 esce con persone piú grandi: il codice penale storce il naso però sappiamo bene come la cosa appartenga all’esperienza di noi tutti che ci siamo visti portar via le pischelle piú carine da quelli grandi...
appendice: strano nello strano: non c’era la folla urlante ad aspettarli fuori dalla caserma...

ier sera tg1 di mezza sera: notizia su obama che ripristina i fondi per le ong che promuovono la pianificazione familiare: sullo schermo dietro manuela lucchini parata di testate osservatore romano mentre lei riporta i rimbrotti e la delusione vescovile -punto; ragioni?, motivazioni del presidente?: niente, te le vai a cercare altrove...

rischio

qual è il peggior rischio climatico a cui si può andare incontro?: la siccità, ovvio: la siccità la desertificazione è morte, l’acqua è vita; in questi giorni n’è caduta e cade molta


e neve ch’è acqua messa in banca -no, de ‘sti tempi… -diciamo che la neve è acqua coniugata al futuro, meglio; il coro?: disastro calamità emergenza; ma avete provveduto a costruire e/o manutenere bacini, vasche irrigue, alla cura del territorio, insomma a far tutto ciò ch’è necessario attuare per non disperdere l’oro blu che letteralmente ci cade addosso? -manco pe’ sogno...

telethon ci ha le corna

e anche la faccia come il culo: mentre da anni non si fa che tagliare fondi alla ricerca -ed è lo stato a tagliare- la cittadinanza dovrebbe prender coscienza e appiccare pe’ i piedi la classe politica/dirigente invece questa stessa si fa promotrice -testimonial come si dice oggi- dell’iniziativa e sfila davanti alle telecamere per invitare il popolino -a donare!; e come sempre il popolino abbocca: nessuno dei suoi beniamini si sottrae: calciatori iluride gossippari e poi forum co’ lapo ercane -insomma la consueta galleria di mostri che tanto piace a la ggente...

per la serie: rimembranze, in trasferta qui


prima si accapigliano per andare sul tappeto rosso -il red ‘tàcci carpet- di suor gigia róndi, poi si lamentano della censura: bravi squinzi

l’incazzatura, l’incazzatura che dànno le notizie come questa:
Blitz su falsi centri estetici... Nelle strutture giovani studentesse.. Sigilli alle tre case d'appuntamento a quanto pare più note della città, con clientela eccellente... atto conclusivo di un'inchiesta... durata più di un anno. Raccolta una mole di prove: testimonianze dirette, filmati, intercettazioni telefoniche e ambientali
piú d’un anno, per smantellare una rete -a questo punto criminale- dedita all’arte del pompinuccio: reato gravissimo, da tribunale speciale, ministeriale, direi; e tutto questo invece di premiare, encomiare, per l’alto valore sociale anche: per credere, ecco come si esprime una delle miss: «I miei clienti dovevano prenotare con largo anticipo... quando mi vedrai di persona capirai il motivo... Se hai tanto da spendere, possiamo fare sesso per ore. Ma sono cara: costo mille...» magari quello è un imprenditore arricchitosi sfruttando gli operai, la ragazza redistribuisce; -anche la sinistra dovrebbe portarla in trionfo…; poi è per donne cosí ch’è meraviglioso perdere la testa, femmine in grado di far tornare l’uomo alla sua essenza di pène, felice, instupidito… -ma tanto, m’incazzo solo io, a tutti l’artri pare normale che alemanno decida come te devi vesti’ -figurarsi...

cani sui treni
e padroni sotto

alitalia

ogniqualvolta leggi un resoconto una ricostruzione una cronaca d’alitàlia ti riaffiora un pezzo di storia, di vita: figura presente reminiscenze fin da bambino -modellini, -e che no?!; -modelli; adolescenziali raffigurazioni d’una esistenza autonoma, libera spensierata, girando ‘l mondo...: girando ‘l mondo t’accorgi che il mondo gira: è una sorta di istruzione dell’obbligo -apprendimento che s’appiglia a gioventú...; colpisce poi, da quando in zona comprendònio, -ossía colpisce: continua a colpire, è nei ricordi, è la gragnuola responsabile dell’ aver a schivo -lo specchio insomma restituisce sempre la stessa immagine: ‘a munnezza

ma che dico brillante proprio: -operazione di polizia; leggendaria l’annotazióne: dodici uomini e tre donne avevano precedenti specifici: -sí, in passato avevano già scopato...

beijing 2008: tutti gli sport in cui ‘l verdetto è affidato ai giudici sono soggetti a dubbi, discussioni, polemiche; diverso se sei cammarèlle ossía: anche volendo quando l’avversario l’hai tritato i giudici -al limite- li sottèrri di briciole...; comunque gli atleti di casa hanno ricevuto un trattamento a dír poco benevolo: vi è un regime e la retorica dell’orgoglio nazionale -la supremazia sono parti integranti; per altro, rischio scongiurato in vista del 2012 in london e la conferma arriva dalle prime indiscrezioni che iniziano a trapelare circa le nuove discipline che saranno accolte: preparazione del tea, falciatura del prato, sprint ai saldi di harrods...


beijing 2008: poche cose fanno andare in béstia come quelli che -le olimpiadi mi fanno andare in béstia: ...perché baraccone economico, le guerre, -che schifo il nazionalismo della mano sul cuore, -gli sport dei quattro gatti poi…; tanto pe’ fa’ un nomilióne: beppegrillo.it; -le guerre?: síano stramaledétte, ma ce so’ da que’ tempi lí, perciò persone come il dalai lama o ...io(!) parliamo di tregua olimpica, perché non smetti di usare microsoft o mac per via del milione di morti in iraq -al netto della devastazione-; o lettera del papa con foto di supercircostanza; quel papa che a bushétto dice: -bravo lotta a terrorismo; anche i sassi hanno capito ormai che si bombardano villaggi per -la presunta presenza di presunti terroristi (-lasciamo stare che da certi pulpiti poi ci si potrebbe aspettare anche una parola al cuore, di quei terroristi, creature-); all’onu dice: -bravo lotta a droga; anche i sassi hanno capito ormai che si mitragliano case e barche per -la presunta presenza di presunti narcos; -la mano sul cuore, pèrso?...; ma solo chiusi nel recínto d’una piazza a strilla’ vaffanculo si può sentire comunanza?, -con chi poi: -sul podio a pensa’ ministri e presidenti?…; -quattro gatti: benissimo, fàmo e fàmo vede’ solo calcio e basta anzi: tutte le cose che non interessano alla maggioranza le cancelliamo…; insomma al dunque: -baraccone economico?: vi sono i púri quindi, bono a sapésse...

milàzzo, ragazza muore in discoteca…; -o il rodiménto pe’ sciacallàcci mediaròl politicànti che non è pe’ colpa de lla ddróga...


beijing 2008: giusto e stragiusto… -però che palle essere sempre il piú grande
-a, e non solo i premi medaglia non vanno tassati in assoluto, vieppiú bonissima legge vigente sottrae le vincite al fisco...

spagnole banconote piú drogate

hanno coste e spiagge, isole, -mare; hanno lingua romanza, avuto un impero, hanno ‘l re ch’è nato a roma; -hanno unioni civili ad libitum, fecondazioni -spazzato via i crocifissi dagli edifici pubblici e’ soldi piú buoni d’europa: -arriba espana!


noo… -adesso ci si mette anche superquàrk co’ cani antiddróga!...

cosa si nasconde dietro il tiro incrociato che sta bersagliando google-youtube?: -soldi!, è il grido unanime, invece è la libertà ad essere nel mirino: tante, troppe voci han fatto coro invocando or pe’ un motivo or pe’ ‘n altro: -censura!… -nel momento -poi- in cui si mette a serpeggiare il biscione ‘e berluscone che vi sia qualcosa di lurido sotto è certezza...

tre notiziuole di questi giorni (-cosí, senza link -prese un po’ qua un po’ là e chi le ha viste bene -il resto mancia) e una riflessioncína su contenuti e modo di presentarle dei mediaroli: rom in fuga dall’itàlia per evitare il censimento; vaticano su immigrati; principino william ai caraibi contro trafficanti; nella prima il messaggio sarebbe questo: il grado di civiltà di una nazione è direttamente proporzionale al numero di selvaggi che vi dimorano: vorrei tanto vederli ‘sti mediaroli dal cuore tenero e la lacrimuccia sempre in agguato (chi ricorda la sciarèlli disperata de: -le puttane sono salve-?!…) nella sala d’attesa d’un dentista, nello scompartimento d’un treno all’ingresso di una bella famigliuola rum dei nostri fratelli rum…; il vaticano si pronunzia su diritti umani e cd migranti -ecco che per i mediaroli: -mette i paletti- ossía stabilisce i confini entro i quali lo stato -può- agire…; e infine william(harry) -detto il fijo de quella lí che se charlie pe’ davéro l’ha fatta ammazza’ ce sta ancora piú simpatico- svolazza a bordo di un elicottero militare ‘ngrése che su territorio non britannico apre il fuoco bersagliando una barca sospettata -nb: sospettata- di trasportare cocaina…; orbene: -primo: speriamo che quel velivolo precipiti (-va be’: e gli occupanti si salvino...); -secondo: in subordine, che si sporga -lui- fin al punto in cui la forza di gravità possa compiere ‘l dovere suo...

chiesero una volta ad altàn dove trovasse ispirazione per le sue creature; rispose ‘l maèstro: -nella realtà…; -ecco perché ogniqualvolta appare -in video- -in foto- un ultrabanchiere un megapolitico un superpresidente -insomma un potente per dirla con school of rock- vedi uno de ‘sti mostri e ti prende l’orrore...

faccio ammenda: non avevo commentato questa notizia pensando: -tanto, cosa vuoi dire?: -siamo tutti rasta -convertiamoci tutti -mettiamo l’immaginetta del negus o di bob marley sul “vai piano non correre pensa a me”… -e invece, guarda guarda dove vai a trovare un buon suggerimento... (oltretutto vale doppio perché l'intento è oppósto...)

libetancourt

liberata ingrid betancourt dalla prigionia delle farc; liberata, gliel’hanno proprio solàta: -come in un film d’azione!, strillano i mediaroli, ma somiglia piú a un pacco napoletano, una clouseauàta: -ah -ottimo il trucco delle simil farc!…; successivamente inutile precisazione del dipartimento di stato usa: -noi non c’entriamo nulla; -e s’era capito subito: niente morti niente spari bombe niente stragi…; infine, cosa non darei per ascoltare le conversazioni dei farcaroli beffati...
ps: ridda di voci indiscrezioni versioni… -due certezze rimangono: andrà dal papa e qualcuno la candiderà per il nobel (pace); quanto al papa, le di lei prime parole essendo state -ringrazio dio- non stupisce piú di tanto, spiace per lo spottone che ne ricaverà il vaticano; il nobel per la pace non vedo proprio come possa entrarci: per la cattività la sofferenza anche la resistenza volendo, ma non son stati ancora istituiti; ella non s’è adoperata per la pace anzi ha ben maledetto i suoi carcerieri (comprensibilmente); sia andata come sia andata meglio darlo alle due fazioni che non hanno sparato...


euro 2008: croazia-turchia; -éhi -squadre simpatia!, -l’unico risultato bono è che sprofonda il campo -come juve-milan come palermo-reggina come catania-lecce come bari-cosenza… insomma tutti gli incroci mafia-camorra-’ndrangheta-sacracorónauníta...

...e fatte 'na pippa stronzo

esame b

esame di maturità: “Ripenso il tuo sorriso, […] o lontano”; -cazzo ma -o lontano- è cinque righe piú in basso -e chi ci arriva a leggere fin laggiú; -noi siamo gli esperti del ministero dell’istruzione nell’era berluscone: tanto pe’ lui non è montàle ch’è importante -è móntale (le cazzate sia ben chiaro...)

-ops!, quasi dimenticavo: ...olànda-itàlia tre a zero?!; ma vuoi mettere?: loro coffeeshop e sesso libero nei parchi pubblici, noi vaticano e berluscone...

c'è

qualcuno pensava scherzassi -dubitava? ...ecco la prova!

il bimbo ferito a melíto se lo magnassero i cinquecento testimoni che se stanno zitti e nel baratro ce versano grammatica e sintassi, le donne de sanlúca

repetita

repetita iuvant
...questo è ‘l paese in cui se una frana si porta via ‘na casa e chi c’è dentro si corre ‘n chiesa a piàgne e prega’…; -poi, su qualche oscuro giornale -inchiesta -un geologo, -fors’anche di stato: -ah ma quella casa lí non ci doveva stare… -il fiume esondato l’argine?…
-eh l’hanno usato come muro per costruire le case…
-e ‘l popolino evoca la divínaprovvídènza o la sfortuna, -che son quasi la stessa cosa...

zerocínque secondi son passati dall’ -aiuto la pioggia -che palle la pioggia!, -e già divorano gl’ incendi
nel dúmilasèi a roma bruciavano venti motorini e macchine a notte,
-n’ avessero preso uno; -scors’ anno son saliti indísturbàti di categoria: -boschi, -quasi tutti, -n’avessero preso uno...
-e comunque con l’acqua che si perdono gli acquedotti ce l’ innaffiano, i boschi...

morde

il passato morde il presente…;

quanto dovremo aspettare per la notizia: -pizzo sulla manifestazione "addiopizzo"?...

-caricato: -lla ddróga, -o, su you tube(!), -a, -assemblea confindustria il ministro scajòla detto “quel rompicoglioni di” riferito “a” sfoggia:
-entro i cinque anni di legislatura… -e coniuga il futuro -noi porremmo..

stupidi meteoés e stupidi tigíés… -dopo anni siccitósi e un inverno siccitósíssimo continuano a parlare di maltempo: -ma chiamatelo perturbato, chiamatelo piovoso -parlate di precipitazioni e metteci pure un -grazie al cielo!, -già che ci siete; -l’impossibilità assoluta di liberarsi d’un cliché -e piú scemo è piú non molla, -ah i tempi di maleventum -ah l’intelligenza diffusa... -i tg in gramaglie: -auto bloccate!… -quattro macchinacce sfigate, -l’aniene esondato!… -prendetevela con lo stato che tiene le strade in condizioni lunari e fiumi fogne… -titoli idioti di giornali tali: -dov’è la primavera?-

-questa non è primavera!-: anche un bambino di sette anni (ovviamente non italiano ché qui le madri tatuate gli fanno guardare le pesciarole televisive del pomeriggio) sa che a queste latitudini la primavera è -con l’autunno- la stagione piú piovosa dell’anno -se tutto va come deve e -voi- dovreste sapere dove andare...

‘sto modo che hanno i mediaroli di dare le notizie: -raid israeliano a gaza, cinque morti; lanci di razzi palestinesi: per fortuna nessuna vittima!
-vigliacchi, almeno buttate giú la maschera e mettete il -per fortuna- anche ai primi!

(ma rif: ventiquattr’ore fa) -ben proditorio -e non stupisce- st’ attacco di gaspàrri a gríllo su cane cinque : ossessivo ‘l ripetere: -ha ucciso un bambino ha ucciso un bambino… -mentàna di sponda…; non me la prenderei troppo fossi in bèppe... -ricorderei che quando era direttore tigicínque s’è inventato un servizio su erika del duo èrikaòmar il giorno del di lei diciottesimo per mostrare il volto fino ad allora quadratinato -e fin qui è storia, -l’immaginazione è ‘l faccino da fattaddòsso a legal’ficio: -tanto… ora è maggiorenne, -no?...

16 marzo 1978

quando hanno rapito moro dormivo