ob servare droga

ricevo e pubblico

ricevo dall’aldilà e volentieri pubblico:
-ma se ’stu cazz’e
guaglione s’accattava ’o gramm’e cocaína legalmènte ’o negoziett’ ’o distributore automatico a otto-dieci euro: se faciva ’na serata a pippa’ e beve com’hann’ fatt’ pe’ tutt’e sere d’a gioventú chi gentilmènte pubblica co’ tutt’ l’amici suói e i’ me ne stev ancòr cu’ mogliàma…: guardate che da qui se vegh’ molt’ cchiú chiaro: sarebbe comm’a di’ che l’affermazione esplosiva d’a mafia ’n america nell’ann’ ’20 è stata provocata dall’alcool: proibizionísmo se chiama ’o colpevole, colpevoli song’ i politici che ce campano ’a gent’ ’gnorante che vaj’ appresso i giornaloni culo e camicia e il premio schifo se l’aggiudica comm’o solito repubblica: “il delitto nella roma della droga” “il delitto della droga” ce sguazzano fann’ i titoloni “fiumi di droga!” ’nsomma se song' fium’e droga so’ milioni ch’a prendon’e uno fa ’a cazzat’ -uno solo!-, e ’nvece ’nfognasse n’o schifoso sottobbosco de mediatori truffatori ’ntrallazzatori… -’n ce sta giustificazione: si chiama: dòlo, e guarda caso comm’è stata ventilata l’ipotesi di prende’ in considerazione un’eventuale legalizzazione s’è scatenat’ l’infèrn e’ preti zozzi ’nfami fomentano co’ tutt’i fforz’…: ’e sann’ sceglie’ ’e pparol: -dobbiamo fare in modo che non ci si metta alla guida in stato di ebbrezza, dobbiamo fare in modo che non si assumano droghe, perché si diventa un pericolo per sè, e per gli altri…- -capito sí ’o ricchiun’ all’omelia pe’ bambini tranciati…: -i' ve maleric e m’o pozz’ permètt’… -ah ’n’ultima cosa: si ’a ’ttenite nun ve scurdat’a pistola…

ministra_salvina_ordine_e_disciplina

sorgente 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8

ultimate_global_human_civil_rights_committee_comunicato_gen_feb_2019

sorgente

immaialata

8_dicembre_2018_immacolata_corinaldo_ancona_maiala

sorgente

papa_gesuita_guerra_pianeta_sputtanata

sorgente

mastèllmattarèlla e il decreto sicurezza

mastellmattarella_decreto_sicurezza_pt1
mastellmattarella_decreto_sicurezza_pt2

sorgente

I heavy dream


sorgente 1, 2, 3



sorgente* 1, 2, 3, 4
* a distanza di tempo non è stato possibile rintracciare alcune fonti, un messaggio di google suggerisce che potrebbero esser state rimosse: ce ne scusiamo con gl’interessati e con i lettori
nda


sorgente

e qui voco

in un mondo de matti ‘l sano è scemo: quel ch’han potuto combinare co’ ‘sto maledetto conclave -ma neanche nel maledetto iran -ma neanche nel maledetto pakistan -ma neanche nella maledetta arabia saudita -ma neanche ne’ maledett’iran pakisti saúd mess’insieme… -e davvero: stupefacente l’oltr’ognillímite ove spintisi mediaroli -pares inter pares fattoquotidiàno pedinator di studentessa che la vende e poi: -grazie a noi adesso ci sono due indagati!… -ah qve:sto papa ch’ha pagato ‘l soggiorno a roma -a sí?: un miliardo di miliardi?… -ah qve:sto papa ch’ha restitu:íto povertà a la chiesa rinunziando a tre grammi d’oro d’anello e mo a le carceri va e ‘l problema è risolto… -altro che province!, altro che regioni!: -le reducciones vogliamo! -e capo ‘l viscido fasullo bocc’a culo di gallina ebreuccio nascosto: babbeo!... -blurb blurb che sbancherebbe qualunque bookmaker: peggio di fini e schifani? -sí: peggio di fini e schifani: grasso e boldrini-patatantèsta-dadàndíni-quantosiamocattívi-arrespínge-migranti -una vita spesa per i diritti! -senza mai una parola contro le persecuzioni somministrate ad arbítrio e per capriccio -e i diritti civili so’ i diritti de i froci -ch’anelano ‘l cappio al collo -e mi raccomando al pride il nudo noo ché il corpo è del diavolo!... -non si legifera su’ costumi -non è solo affermazione di libertà -è suprema intelligenza ché legifera’ su’ comportamenti personali genera conflitti -e ‘n passa giorno senza ‘n divieto novo… -poveri senatorucci del movimento5savonarola co’ ‘l quoziente intellettivo d’un ciotolo di fiume: schifani doveva passa’, il capomummia ne sa molto piú di voi e sa far di conto a perfezione: schifani doveva passa’… -povere béstie da soma bramose di lavoro… -mejo pure, pe‘ certi versi, ch’a scriver la costituzione ci fosser i comunisti quelli veri, non senz’altro pe‘ quel vizio d’origine: fondata sul lavoro -fondata sul lavoro un cazzo: -l’italia è una repubblica fondata su libertà ed eguaglianza dei cittadini -punto -qui si potrebbe campare come in qualche fottuto emirato: basta alza‘ du‘ sassi e trovi quello che vuoi -stanno con le mani legate eppure escon fuori tesori inimmaginabili altrove -lo stato ti dà trentamila euro all’anno e poi fai ‘l cazzo che ti pare, se vuoi puoi anche lavorare… -schiavitú cosí oramai irrimediabilmente ancestralízzata da generare perfin analisi non disprezzabili come praticaccia, ma nulla riguardo all’origine di tutti i mali vien mai pronunziato, l’anelito d’affrancamento è sparíto...

Harvard Economist Jeffrey Miron on Why Drugs Should Be Legalized - SPIEGEL ONLINE
SPIEGEL: Mr. Miron, why should heroin, cocaine and marijuana be legal?
Miron: The prohibition of drugs is the worst solution for preventing abuse. Firstly, it brings about a black market that is corrupt and costs human lives. Secondly, it constrains people who wouldn't abuse drugs. Thirdly, prohibiting drugs is expensive.
SPIEGEL: How expensive?
Miron: If it legalized drugs, the United States could save $85 billion to $90 billion per year. Roughly half that is spent on the current drugs policy and half that is lost in taxes that the state could have levied on legal drugs.
SPIEGEL: On the other side of the equation, there are many people who would become addicted to drugs.
Miron: Let us assume that the consumption of drugs would increase as a result of legalization. Would that be a bad thing? If we apply the standards of economics, that is (at least partially) a good thing. Any policy that prevents me from doing what I'd like to do impairs my happiness.
SPIEGEL: Drugs lead to addiction. They impair people's happiness.
Miron: Addiction isn't the problem. Many people are addicted to caffeine and nobody worries about that. Many people are addicted to sports, beer or food. That doesn't bother the state either.
SPIEGEL: Should the state treat sports and cocaine equally?
Miron: The effects of cocaine are described in a highly exaggerated way. There are Wall Street bankers who snort coke; they have high incomes, access to a good healthcare system, are married and have a stable life situation. Many of them subsequently stop taking cocaine. I get the impression that these people enjoy consuming it. Then there are people who smoke crack cocaine and lead lives that are very different from those of stockbrokers; they are people with low incomes, no jobs and poor health. Many of these people come to a sorry end. But cocaine's not to blame for that. Those people's lousy lives are to blame.
SPIEGEL: Are you trying to say that crack is harmless?
Miron: Can you consume crack for a long time and then give it up? Absolutely, and that's supported by the data. The prohibition lobby exaggerates substantially to help it achieve its goals. Drugs are far less dangerous than people think. It's not clear that consuming marijuana or cocaine has significant negative effects if the product is affordable, if we don't have to risk our lives to get it, and if the product hasn't been diluted secretly with rat poison.
SPIEGEL: Are you trying to say it's not dangerous to shoot heroin?
Miron: Injecting it is so widespread because, under prohibition, heroin is expensive and injecting makes users high for less money. If drugs were much less expensive, most people would probably smoke heroin rather than injecting it.
SPIEGEL: One more time: do you think it would be good if legalization led to an increased consumption of drugs?
Miron: If you believe in anything that the Americans claim to believe in -- freedom, individuality, personal responsibility -- you have to legalize drugs. The maxim should be that you're allowed to do it if you're not harming anyone else. There is an assumption that you're harming someone when you take drugs, but the scientific data doesn't support this hypothesis.
SPIEGEL: Cocaine makes people aggressive.
Miron: The scientific evidence for that is very thin. Most of the evidence that points to a connection between violence and drugs relates to alcohol. Does that mean that alcohol should be banned? In fact, the legalization of all drugs would sharply reduce the amount of violence in the US.
SPIEGEL: How?
Miron: Prohibition leads to violence. By making a black market inevitable, you generate violence because the conflicts between the parties involved in the drug trade can't be solved by legal means within the judicial system. They are forced into a twilight world in which they have to shoot each other instead of hiring lawyers and taking the matter to court.
SPIEGEL: So the state should just let the cartels get on with it?
Miron: There are studies that show the level of violence is reduced when the state leaves the drug trade alone, the reason being that the drug dealers have fewer disputes. The latest evidence from Mexico confirms that. Of course there has been drug-related violence there for a long time. But the violence didn't escalate and increase sharply in scale until the president, Felipe Calderón, declared the big war on drugs in 2006. We have calculated that the murder rate in the US could fall by around 25 percent if drugs were legal.
SPIEGEL: How would drug prices change as a result of legalization?
Miron: Marijuana prices would hardly change. If we compare the black-market prices with prices in places where marijuana is virtually legal today, for example the Netherlands, they are very similar. The prices paid for cocaine could fall substantially.
SPIEGEL: Then the whole country would snort coke.
Miron: Consumption of the more harmless drugs would probably increase. And there would be a larger number of people who occasionally take a drug. But when single malt whiskey became legal again after the prohibition of alcohol in the US ended, the whole country didn't become addicted to single malt.
SPIEGEL: Don't we as a democracy have an obligation to protect the people from themselves?
Miron: I think that people who harm themselves with drugs will do it anyway, regardless of whether or not they're legal.
SPIEGEL: Don't we have a moral obligation?
Miron: If a friend of yours does something that's stupid, do you think about whether it would make the situation better or worse if you intervened? Maybe putting your friend in prison and forcing him to undergo therapy isn't the best solution. Maybe it's better to talk to your friend in a calm and collected way.
SPIEGEL: Is talking the solution to the drug problem?
Miron: Prohibition certainly isn't the solution.
SPIEGEL: Why are drugs prohibited at all?
Miron: Naive people believe that if something's illegal, people won't do it any more. That clearly isn't true. Others think that if you make it illegal, the price will rise and fewer people will take the drug. But for some people the price isn't a factor.
SPIEGEL: What would a world in which drugs were legal be like?
Miron: Like Portugal. There, consumption has been legal for several years and there has been hardly any change in the amount of drug use. Legalization wouldn't greatly increase the rates of use. And if people started to smoke more marijuana, that would be okay too. It's their business.
SPIEGEL: Do you seriously want drugs to be sold in supermarkets?
Miron: Yes.
SPIEGEL: Would prescribing the drugs be a possibility?
Miron: A very lax prescription law like the one in California doesn't do any harm, because everyone gets a prescription. But if that's the case, what good does it do? If you have a very strict prescription law, you'll have a black market again.
SPIEGEL: What would happen to the black market if drugs were legalized?
Miron: You'd have the choice. You could buy your cocaine in a supermarket or from a mysterious Mexican dealer at a street corner who might shoot you. That would drain the black market.
SPIEGEL: What would happen to the drug cartels?
Miron: If drugs were legalized, many of the big cartels in Mexico would try to use the benefits of their experience by setting up a legal company right away. They'd want to be the first and they've got good products and a good distribution network. It's still highly uncertain whether the drug cartels want legalization. El Chapo Guzmán, the most powerful cartel boss in the world, has a natural advantage because he's a very skilled criminal -- that's why he's so rich. If there was no longer a black market for drugs, Guzmán would lose his advantage.
SPIEGEL: Should drugs be taxed?
Miron: A substantial tax is a bad idea because it would increase the incentive to set up a black market again.
SPIEGEL: Why isn't anyone putting your suggestions into practice?
Miron: Many thousands of people working in government posts would lose their jobs as a result of legalization. The rehab centers would lose a lot of customers because many of the people in rehab were forced to go there by the judicial system. The people who build prisons also have an interest in there being large numbers of inmates. In addition to that, the church doesn't like drugs and the church is powerful in America.
SPIEGEL: Do you take drugs yourself?
Miron: No. I smoked a bit of pot when I was a student, but that was all. But if drugs were legal tomorrow, I'd go out and give them all a try. I doubt I would use them more than once; but after all the research I have done on this issue, I am curious!










sorgente papa

prepararsi

-la sofferenza, dell’intelligenza -la stupidità: come un blocco di cemento armato piomba su: la scacchiera -i tutti vivi gridano alla legge affinché non rubino ché non c’è -potevano non calar la mítria su?: -la nave costa conco[da]rdia -i codaconsi strillano pe’ rifa’ l’analisi tossicologiche a schettino ché nel medio periodo… -meglio riesuma’ li mortacci sua visto mai… -ecco: sfioramento con qualcuno che n’avea fatto uso… -e mo so’ cazzi loro pe’ i cadaveri -a tal proposito prendiamo ‘l noto avanzo di cimitero ove tutti speriamo faccia prestivo ritorno: giovanardi -giovanardi non chiede test alcol farmaci o droga -no: lui è capace di fonare solo: droga -e con piacere sarà fattagli pronunziare ultima già con la canna alla tempia -non deve poter assistere all’esecuzione l’esercito de’ predecessó rcontemporànei e care merde che s’indignano per le farneticazioni d’orifizi -lo nostro czar de la politica antidroga o dell’approccio aggettivato -che poi si potrebbe chiosare l’approccio alla devianza non è cambiato da sett’ottomill’anni -è cambiato praticamente tutto -quello no -ore in coda per genuflettersi a la sacra pantofola: -mo sí cazzo siamo ben corroborati: -avanti contro i tabú -quando la malafede è cosí ostentata -whitney dalle stelle alla droga de li mortacci tua… -dona un farmaco accanto al ppussherr arrestato… -benefattori resistete chiunque abbia un’arma e non la rivolga contro lo stato criminale è complice -e la violenza è sempre quella degli altri- chi sa da chi avranno imparato i cattivissimi di boko haram forse dal cristianesimo imposto con la violenza -da costantino all’inquisizione a’ conquistadores al converti o muori -amiche crociate -chiesa fascista in senso ur -da quand’ho memoria mi ricordo di celentano -l’autostrada del sole non esisteva e a firenze s’andava per la salaria -a dir- e celentano già c’era -pensa che carica rivoluzionaria- vo’ senti’ parla’ de dio ‘nfatti... -i no tav: -búttati ‘n clandestinità fanne fori ‘na mezza dozzina vedi come trattano -i talebani a’ colloqui di pace: stanno -la violenza è l’unico mezzo per ottener qualcosa: poi si può discutere… -il movimento5savonarola: la realtà virtuale non è reale -bambinesca fiducia ne: la rete -il web è il luogo piú conformista del mondo -come cani al pratone: abbaia uno abbaiano tutti -corre uno corrono tutti -st’altro scemo de brescia -brescia -momento: provincia de béri originario- -catturato da un carabiniere fuori servizio: un uomo disarmato: -positivo al tossicologico! -a di’: be’ meno male: consola: con la normale scemitudine non ce la fai a spara’ contro quattro persone inermi: per fortuna era fatto: ora si tratta solo di mette’ ‘n regola ‘ste sostanze per averne il controllo -nei limite del possibile- ché la scemitudine naturale quella nessuno mai estirperà: siccome non si può regolamentare il mondo col metro de gli scemi: vale la regola delle regole: responsabilità e misura: e l’idiota che ce casca che fa la cazzata quella irreparabile tremenda paga pe‘ tutti -rigorosamente ne’ limiti delle circostanze- ed ecco accontentato chi non capisce: non è la sostanza che fa il delinquente o ‘l dipendente: s’è bevuto e pippato cento volte quant’avran fatto ‘ste pore merde senza torcer capello ad alcuno, tantomeno cader in schiavitú… -maximo conosce l’efficacia della violenza: il potere -e dà la caccia alla droga perché -unica- può batterlo senza violenza -intesa come il potere intende la droga -come filosofia alternativa a esso stesso -cosa c’entra un fumatore di canapa con la lotta per il potere? -è assai piú probabile ch’inclini all’arte filosofia -l’assuntore di cocaina -si sa- gioca su tutti i tavoli e ci mancherebbe altro -figura comprendente da: la metodologia del doktor freud a: la faccia di pacino immersa, -diciamo…

decembre

ovvero
decerebrati, sempre -ci voleva qualch’università del cazzo -guerra intelligenti contro idioti, illuminati vs oscurantisti -noi sí secondo natura -amicizia -mangiato misionario -la droga è bella -la droga è una cosa pulita -luridi voi che la proibite -la signora rodham non ha mai smesso di collaborare co’ myanmar -pe’ che?: -contro lla ddróga! -inculati co’ ‘l mitra e pe’ sborata ‘na raffica -proibiscono: chi a chi?… -proibiscono: ‘gli è un po’ come -al succo- spiegato -bozzata, pront’all’uso- ai siaeroli in circostanza di molestia (mail idiota chiedeva rimozione…):

-CON PREGHIERA D’INOLTRO A TUTTI GLI ORGANI SOCIETARI-

A seguito di grave molestia e sottesa minaccia da me ricevuta da tal ... chiedo Vostro urgentissimo intervento: spiegategli che qui abbiamo letto tutti Seneca e chi è disposto a rischiare la sua vita diventa padrone della tua, parlategli di Yorick fate quel che volete ma súbito giacché attentare all’opera di un autore è attentare alla sua stessa vita, mors tua vita mea dunque: questo deficiente non sa quel che rischia

tra un’ora potrebbe esser tardi
chi vi scrive è un uomo armato

spiegategli che reagire a un’opera significa implicitamente riconoscere il suo valore, ch’anche mancando questo nessun autore arretrerebbe d’un femtomillimetro il che forse equivale ad avanzare, che non è dato sapere quante vite un autore attaccato a morte possa decidere di portarsi appresso e non ci vuole un genio delle armi -una molotov in una classe d’asilo son capaci tutti a buttarla…


un piccolo auspicio: figli e nipoti tutti morti d’overdose -non prima certo d’avervi scannato pe’ ave’ i sòrdi pe’ la dose fatale...

-volete fa’ i bravi esser buoni? -a pietire a pitoccare -per favore signori zozzoni formigoni non ci perseguitate… -un’arma: propaganda -propaganda propaganda propaganda- -metter ovunque -spalle al muro -campano d’omertà viltà -poi ci vuole una persona o piú persone disposte a diventar famose -affissioni 6x3:


e sobbarcarsi poi interviste dibattiti co’ quelle teste di cazzo che se la legalizzi c’è, se la proibisci non c’è e fa male


nb: ‘sta nuova minchiata delle sigarette antincendio: funzionano con fascette di carta molto piú spesse -e cosa fa male soprattutto nelle sigarette?: fumare la carta… -dunque in sostanza scopri il bluff: mi scoraggi ma poi se resto fumatore non ti fai scrupolo a danneggiarmi ulteriormente -quindi alla fin fine so’ cazzi miei





pensacci loro


Silvio Berlusconi apre la rincorsa del Pdl alle prossime elezioni indica in Alfano il "futuro in buone mani" del Popolo della Libertà Così l'ex premier ai giornalisti, al termine del suo intervento al convegno dei Popolari liberali organizzato da Carlo Giovanardi a Verona



sorgente
cloud

-no, ve'? -mbe’!?

ovvero

-senz’altro involontariamente -trattandosi del papa: imbrocca -ceralaccate le mie parole -senz’altro involontariamente -trattandosi di golia: sputtanata in tre parole l’essenza de: lo spaccio: sconti la pena in comunità da’ preti che ti molestano -te ne vai?: firmiamo ‘n tre ch’hai spacciato in comunità… -senz’altro involontariamente -trattandosi di ‘sto francia e obama decisissimo questo a sbaragliare la concorrenza del prestigioso concorso: miglior presidente usa cacatosi ‘n mano: vengon a me su amico ebreo e merde italiote: la notizia non c’è -huffpo alle 16 di oggi: terza notizia -senz’altro involontariamente -trattandosi di magistrati: imbroccano: -diocesi di merda!- -senz’altro involontariamente -trattandosi dei servizi segreti: mi mandano le immagini del satellite spia ch’ha ripreso l’attentato in curia a firenze:














-proposte proposte proposte -riforme co’ santi e vaticano -detto, ma altri? -proposte de babbeo e montefenech: nulla -nulla viene dal nulla… -ecco: non v’è traccia -pe’ babbeo le carceri neanche esistono -pe’ fa’ la crescita: licenziare -mettili a fa’ de tutto -gente a fa’ piste ciclabili aggiusta’ strade -innovazione e razionalizzazione -bello: er’uscito innivazione: all’uopo: e ariproposte e analisi -ci si mette pure rossanda: ma che cazzo ti analiteorizzi: basta persecuzione de’ comportamenti personali -e basta -e non vojio senti’ altro: tutto inutile e dannoso -e basta!


-o: die linke! -non invano, non a caso barone dirimpetto a rondanini -e compratevi pure ‘sto porco paese piú ‘n po’ d’africa e grecia che ‘l sole ‘l caldo piace anch’a voi -e non v’è bastato esse’ merde -e non v’è bastato esse’ merde 2 -la provocazione -la proposta shock -la proposta shock è quella che quotidianamente mi fanno le vostre madre -dovrete pagare...

un raggio di luce in ‘sta vecchia cripta:

cvd:

si lascia scappare una cosa sensata, intelligente, -sottotraccia passa il fatto vero, neanche accennato, -dovrebbe svilupparsi l’analisi súbito seguente -una massa granitica dovrebbe sostenere esso fatto e relative argomentazioni ancorché basterebbe a contrario buttar l’occhio a cosa scrive il giornale di alfano -oggi ho letto su: il giornale… -la cultura di morte!, de la vita de fukushima bombarola punta di spillo... -le truppe del síndacovermóni per prime sparano e l’idiota recede, non fa mancar pistolettatína il cinquestellísta… -a tre giorni dalla marcia che quasi nessuno ha visto o sentito, nel dí del caso italia, dov’è ‘l fragore assordante?... -se lo stato stregone sanziona i comportamenti personali l’unica pena irrogabile è quella di morte -l’unica accettabile -perché di fatto sanzionare il comportamento personale significa comunque uccidere l’individuo -quindi al di là della disobbedienza civile a legge conta legem o sia obiezione di coscienza -e che solo i baciapile posson fare obiezione di coscienza?-: mors tua vita mea -ah la testa di giovanardi in cima a un palo! -ah quella di fini in una cesta!…

antiproibizionismo militante e serio:


AL PREZZO POLITICO DI €1!
METTINE UNA TRENTINA IN TERRAZZA E POI VA’ A CAPI’ QUAL È VERA!
E SE A METTERLE SIAMO IN CENTINAIA DI MIGLIAIA CHI CE LA FA A CONTROLLARLE TUTTE?

coppia quasi

Ovuli con droga, donna abortisce
Roma, arrestata coppia di boliviani

trasportavano nello stomaco e nella vagina ovuli di cocaina dal Sud America. La donna, incinta, ha poi abortito in ospedale: la contaminazione dell'involucro, pieno di droga, ha causato l'interruzione della gravidanza. In ospedale, la donna ha espulso 122 ovuli e l'uomo 80 per un totale di 202 ovuli, pari a 2.5 kg di cocaina


coppia quasi mitica -mitici se non si fossero fatti beccare-; in ogni caso il prossimo passo potrebbe essere, con un medico amico o amico dei soldi, svuotare con una cannula il fato risucchiandogli tutto dal culo per riempirlo poi di coca, un tre chiletti, oppure confezionarne uno sempre in coca, rivestirlo di lattice e inserirlo al posto di quello vero; all’arrivo, sempre nel rispetto della persona umana e dell’embrione, j’apri le cosce je ficchi ‘n braccio ‘n fregna, estrai, e che la festa cominci...

ua: 24 ago 10


estate sicura, e state sicuri un cazzo, mentre laddove si prova a usare il cervello arriva il just say now… 660 bravi figliuoli costretti a presentarsi a rapporto da delinquenti... -che bel mestiere / il finibustiere…-, le care merde, un coro d’osanna: -fini! fini! fini!-, co’ ‘l popolino pronto ancora a vota’ pe’ ‘sti casini… -ehi pakisti!: vi do una dritta sicura come una sura: è allah che vi punisce co’ ‘sti disastri, egli è incazzato nero con voi: presto!, legalizzate l’alcol le droghe il nudo la prostituzione il gioco d’azzardo e -m’è stato assicurato lí dove son stato sollevato in cielo- tornerà la prosperità: non prendete esempio dalle nostre care merde che s’aggrappano ai vescovi -‘sti tumori, ‘sti malanni esiziali-


e… facebook?: una stronzata, frutto di stronzi, meta di stronzi (tranne uno va’)

fusse...

Mancino sulle carceri sovraffollate
"Costruirne altre o depenalizzare”
“...affrontando la depenalizzazione invocata da tanti giuristi: per esempio ci sono reati che non toccano più la pubblica opinione...”

se fosse svejiato pure ‘r cinghialone… -sempreché non se la voglia intendere co’ fini cosí com’è intenzionato d’alema (d’alema detto fase nuova; ok d’alema, apriamo una fase nuova: vattene); per sicurezza ecco un paio di suggerimenti:





blown in the wind
ma se po’ lascia’ l’erba in mano ai mafiosi?: in olanda si compra nei coffee-shop e qui è roba per questi che ammazzano, taglieggiano, corrompono tutto e tutti e si fanno piú forti controllando il mercato delle sostanze psicotrope; ma è possibile andare avanti cosí, costringendo gente innocente che persegue un innocuo scopo ricreativo a ingrassare gli affari di questi delinquenti, oltre a diventare destinatari di pena di morte legalizzata -vedi chucchi, bianzino e altri-?: no, non è posibile, non dovrebbe essere possibile, e ricada sulla testa del governo, del parlamento, della chiesa, del popolino ignorante che grida alla ddróga come al demonio il sangue innocente versato, e patisca le pene dell’inferno chiunque in qualunque modo si rende complice di quest’olocausto

Carabiniere spara durante un controllo antidroga
muore un nordafricano



ruid.com/photos

primo


c’è qualcosa ch’è stata dimenticata, nelle celebrazioni del decennale craxiano: fu sua la prima legge ultraproibizionista su lla ddróga, d’intesa con la jervolino su influenza di nancy reagan; fu lui il primo propugnatore del modello san patrignàno con l’accento sull’àno; a confronto tutto il resto: mancia

con(sof)ferenza


alle ore 11:30 si è tenuta, nella sala del mappamondo della camera di fini, la conferenza stampa di antigone, arci e vic caritas sull’emergenza carceri: sott’accusa la famigerata legge del famigerato fini e altrettanto giovanardi; già di per sé comica, la vicenda si colora di grottesco allorché s’aggiunge alle inquietanti evocate la presenza della caritas che sarà pure vic, ma sempre caritas dio papa vaticano è, ovvero parrochhietta di quell’arciprete migliore solo di nome che all’onu cianciava di lotta alla droga per salvare la famiglia; insomma alla fine ridicoli i toni concilianti e accomodanti, nessun accenno alla punibilità dei comportamenti personali né alla latitanza dei magistrati che mettono bocca pe’ protesta’ su tutto però a riguardo vivono in afasia: la solita merda

13 gen 10: infatti ecco la risposta:
Piano carceri, via libera del Cdm

14 gen 10: e questo il corollariuccio:

Catania, maxi blitz contro trafficanti di droga ma nelle carceri non c'è posto per gli arrestati


a parte l’evidente refuso: sono 132 persone arrestate, ecc; 500 grammi: ...mezzo pacco di zucchero; divisi per 574 persone fa 0,8710 grammi a testa: s’invadono il piemonte e la valle d’aosta per meno della metà di un dado da brodo di ddróga a cranio, poi dicono le carceri scoppiano… -e l’assordante silenzio ch’avvolge il tutto -anzi: continuano le celebrazioni di fini stronzo: oggi co’ ‘sto foriónda i pidiaroli se lo lisciano e se lo sbaciucchiano ebbri d’amorosi sensi


cucchi ha sbagliato a farsi beccare col fumo: con sciarpa e bandiera da tifoso doveva farsi prendere allora sí avremmo avuto una sollevazione, ma la droga, apertamente, chi la difende?: in fondo si tratta solo di battersi per i liberi comportamenti personali, l’autodeterminazione, la maieutica; contro uno stato che si fa etico, che si fa repubblica islamica, che stabilisce questo sí e quest’altro no senza motivo, per puro arbítrio; che invoca la tutela della salute mentre avvelena e inquina -complice e sodale di criminali ed esso stesso criminale-; destra e sinistra, berlusconalèma applaude al diktat ché gianfranco fini siccome una volta ha fumato una canna e gli ha fatto schifo tira fuori la legge ch’ha fatto -e ancora ci è andata di lusso: pensa se gli faceva schifo la prima volta che scopava...

istigazione

istigare e instigare, lat, -in- verso, -stig- pungere, premere con punta (stig-ma: puntura); incitare, stimolare altrui con istanza a far qualcosa

cp:
Art. 414 Istigazione a delinquere
Chiunque pubblicamente istiga a commettere uno o piu' reati e' punito, per il solo fatto dell'istigazione: 1) con la reclusione da uno a cinque anni, se trattasi di istigazione a commettere delitti. 2) con la reclusione fino a un anno, ovvero con la multa fino a lire quattrocentomila, se trattasi di istigazione a commettere contravvenzioni. Se si tratta di istigazione a commettere uno o piu' delitti e una o piu' contravvenzioni, si applica la pena stabilita nel n. 1. Alla pena stabilita nel n. 1 soggiace anche chi pubblicamente fa l'apologia di uno o piu' delitti.
Art. 415 Istigazione a disobbedire alle leggi
Chiunque pubblicamente istiga alla disobbedienza delle leggi di ordine pubblico, ovvero all'odio fra le classi sociali, e' punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni (1). (1) Con sentenza n. 108 del 23 aprile 1974 la Corte cost. ha dichiarato l'illegittimita' di questo articolo, riguardante l'istigazione all'odio fra le classi sociali, nella parte in cui non specifica che tale istigazione deve essere attuata in modo pericoloso per la pubblica tranquillita'.
è venuto fuori nella parte terza (cui ha fatto seguito vomitevole quarta) del positivo lancio; a parte il fatto che l’uso personale non è reato, e resta poi da vedere il resto -ordine pubblico ecc- stupisce che beppe grillo non abbia invocato l’intangibilità dell’-autore-: non è censurabile per definizione oppure cominciate co’ riesumare il cadavere de poro lucio ché -guidare a fari spenti nella notte per vedere se poi è tanto difficile morire- se non è istigazione al suicidio quantomeno alla guida pericolosa -anzi: arrestate mogol, ch’ha proprio scritto le parole; e praticamente tutti i gruppi rock, attori e registi, narratori, poeti -omero!: arrestate omero!

positivo lancio di beppe grillo nell’antiprosfera, anche se un po’ tentennante: un passo avanti e uno diciamo cosí -obliquo; la netta posizione del 12 agosto oggi inclina già verso la multa, e se d’un canto invoca la non punibilità -o quasi- per l’erba, d’altro lancia strali contro la coca, poverina; comunque meglio che niente…; ho messo anche un commento, co’ l’intento di segnalare la titubanza, cercando di rimarcare l’innegoziabilità dei principi, mah...
anyway, in nome de’ be’ tempi andati, dedichiamoci noi romantici un paio di foto dal mitico life, may 1984
(dal mio archivio privato)




la terza parte chiarisce un po’ le cose: saranno stati gli avvocati a consigliare e indirizzare il passo obliquo, per non incorrere nei reati citati; in ogni caso non si venga a dire che grillo non è un furbacchione: dopo due giorni a tamburo su lla ddróga oggi c’è il caso umano, tipo -e adesso rompetemi i coglioni su questo…-
ua: 21/8/09

ua: 23 ott 10

cari sedicenni, cosa dire, -fermo restando il fatto che liquori come gin, rum bianco, tequila, vodka sono molto simili all’acqua e whisky bourbon e rum scuro al the freddo- vedrete che tra breve inzieranno a fioccare gli inviti alle feste de‘ narcos -comunemente detti spacciatori- di fronte ai quali s’apre un nuovo, fiorente, praticamente illimitato mercato: d’altro canto se per lo stato cocaina eroina o birra sono la stessa cosa perché dovrebbe far differenza per essi o per voi, e se si rischia allo stesso modo con tutto è inutile mettersi tanti scrupoli addosso…; -ah, non dimenticate poi di ringraziare i vostri genitori che, avallando la tregua, hanno perpetuato -potrebbe dirsi anche perpetrato- il sultanato di papi sisme ricco di cosí buone e giuste iniziative, e infine potete anche spararvi le pose citando loro -quae nocent docent-

ma guarda un po’ chi s’accoda a ‘sta minchiata: il sindaco di palermo cammarata, uno che siede su quella poltrona da vivo perché combatte come un drago contro la mafia, -che controlla solo dai fondali del mare alla cima dell’etna, ove c’è un’ottima ricezione del segnale da roma-; ora glielo fa sentire lui a ‘sti giovinastri il polso inflessibile dello stato...

all’inizio fu una sensazione; poi vennero i sospetti, -indizi, cose cosí... -oggi v’è certezza: cotroneo è un idiota (Ma non è proibizionismo)

silvio detto papi detto papiciulo detto sisme -ringalluzzito dalla tregua e forte di nuova autorità morale- súbito approva il proibizionismo della sindaca moratti che vuol fare di milàno tutta una san patrignàno -sempre con l’accento sull’àno

ovviamente, nel senso de lla ddróga


*Coca Padana
*leggiamo e con piacere diffondiamo una notizia apparsa sul blog di grillo:“La segretaria del gruppo parlamentare della Lega Nord è stata arrestata a Lugano. Aveva otto chili di cocaina nella valigia dentro vaschette avvolte in carta stagnola...

non ci trovo proprio niente di male anzi: pe’ ‘na volta che i legaioli ne imbroccano una...
-o forse è meglio questo?

telegramma aperto al sig. rocco bormioli: coraggio sir, e solidarietà -quando la canaglia impera il posto del giusto è la galera; nel suo caso speriamo duri assai poco, poi potrà tornare alle sue feste e alle sue puttane alla faccia di tutti i merdosi; quanto al prefetto scarpis -parente di scarpia I suppose- che dice -il cancro della città: la cocaina- speriamo che súbito il cancro quello vero -quello senza scampo- lo còlga cosícché giunga in limine mortis ad amara riflessione sulle stronzate che dice...

per aspera ad astra


al ridicolo non c’è mai fine... la spettacolare operazione a testuggine... I poliziotti, infatti, sono intervenuti quando lo schieramento dei militari si è aperto, dopo che aveva avanzato compatto fino al luogo dello spaccio... tutta ‘sta manfrina con toni da luce per beccare due venditorelli che saranno stati rimpiazzati a testuggine ancora calda e sequestrare una manciata di roba e 300 € che pe’ loro so’ la mancia che si lascia al parcheggiatore...

Palermo: scoperta nuova sostanza 'speed', due arresti

diamo il benvenuto a una nuova droga -a star a sentire i mediaroli- figlia dell’imbecillità politica nostrana che perseguita prodotti naturali tipo l’erba al solo scopo, non è mai superfluo ribadirlo, di lasciare il monopolio nelle mani della chiesa e al contempo attuare una schedatura e persecuzione di massa

oggi, 29 gennaio, un altro giorno qualunque -normale verrebbe da dire, infatti ecco la norma fatta bollettino: 7:34 roma 13 arresti, 8:34 pistoia 60 arresti 103 denunzie, 9:43 reggio emilia numerosi arresti -quanti? -boh?, 10:36 palermo 6 arresti, 15:14 napoli sequestro, lo spacciatore è fuggito...
e con questo famo tombola

botto scaccia botti: a civitavecchia non si spara ‘sto capodanno, morti e feriti n’hanno avuti a sufficienza; a dubai lo sceicco al mactoun ha messo la sordina ai festeggiamenti in segno di lutto per la strage di gaza con conseguente party in tono minore di beckham -e comunque sul tema va registrata la dichiarazione di un portavoce militare di hamas: -se avessimo avuto a disposizione l’arsenale messo im campo dai bori italiani la battaglia avrebbe avuto un esito ben diverso…; ma torniamo all’incidente: non era stata ancora rimossa del tutto la carcassa dell’auto che già si strillava contro la droga colpevole di tutto -la solita ddróga-, poi s’è cominciato a capire che le analisi strombazzate a’ quattro venti come prove inconfutabili non eran tali manco per i coglioni; ciò non ha impedito a figuri tipo de corato di urlare alla clausura monastica delle discoteche, tolleranze zero ad alzo tale e via migliaia di boiate; qualcuno ha provato a spiegare a gl’idioti che se le disco chiudono prima quelli che voglion continuare la festa si mettono nei parcheggi con le autoradio a palla e se la giocano cosí; -aggiungo: non bastassero i fallimenti storici dei proibizionismi, togliete le droghe e chi vuole si farà con la colla e il gas delle bombolette da campeggio; tirate via pure quelle e passeranno a stordirsi co’ gas di scarico infilati nell’abitacolo tramite tubo… -insomma: l’unica cosa verso la quale sarebbe accettabile la tolleranza zero è l’espressione: tolleranza zero

fa bene


la droga fa bene
droghiamoci tutti

ci son voluti due giorni per cominciare a capire qualcosa circa le condizioni dell’autista che ha travolto e ucciso un uomo in via newton a roma; dopo i primi strilli, soliti strilli -sostanze stupefacenti! -autista drogato! senza sapere cosa quanto e quando... -sostanze? -quali sostanze; tracce trovate? -risalenti a quando: detta cosí poteva sembrare che queste generiche tracce indicassero assunzione magari di una settimana prima… -insomma confrontando le ricostruzioni dei vari media vien fuori che ‘sto tipo -forse scemo, forse sfigato, -piú probabilmente entrambe le cose- mostrava segni di grande agitazione poco compatibili con lo choc da incidente tali da spingere il magistrato a fargli effettuare il controllo coatto in ospedale, inoltre alcune circostanze -fine turno, vettiura deserta in marcia verso il deposito- lasciano supporre un pippotto se non al volante poco ci manca; domani o dopo l’interrogatorio chiarirà i fatti, nel frattempo godiamoci il coro idiota -tolleranza zero!-, -guerra alla ddróga!-, con la consueta speranza che figli e nipoti degli urlatori si facciano in tutti i modi e continuino a strafarsi -meglio però non guidando poi o guidando con grande prudenza, perché la prima condizione per meritarsi la libertà è la responsabilità comportamentale, e seppure sia comprensibile che a un certo momento si possa decidere di sfidare il fato, dev’esser chiaro che se ‘l destino ti cucina al sangue quel sangue lo paghi tu
23/12: appendice, aumentano i dubbi

torinesi di merda, i pizzini mandano per inguaiare due brave persone che risolvono problemi di approvvigionamento fumo ad altrettante; chi sa cosa credono d’aver fatto ‘sti mafiosi idioti -d’aver estirpato lla ddróga dal loro quartiere schifoso, ché certo di sostanze non hanno idea -cerebrali soprattutto

spacciatori

per il solo mese di novembre cercando su google -itàlia arresti droga- escono circa 484mila risultati, centinaia di persone messe in gabbia; spacciatore: oramai è sinonimo di nefasto, foriero d’ogni nequízia, bersaglio lecito pe’ tutti: dal pestato a pàrma sospetto palo di spacciatori a mannoni tg3 che, bruciato il barbone, si spara tranquillamente un -forse dava fastidio a degli spacciatori- cosí, cazzo gli frega, senza star a badare a quel che dice, come al solito…; ebbene io voglio manifestare la mia solidarietà a tutti e ciascun arrestato, come si faceva una volta mandando il telegramma al carcerato, ovviamente non solo ai beccati di novembre -solo oggi credo siano una settantina!- sperando che pronti siano i rimpiazzi, che síansi organizzati in tal sanso, incoraggiandoli a resistere, auspicando la brevità della triste parentesi penitenziaria e -per contro- l’intessere di nuove e proficue relazioni atte ad ampliare traffici e affari per un nuovo radioso futuro

in trasferta qui

Canna e valium, poi uccide una ragazza

tipico esempio di titolazione del cazzo: invece di puntare sulla recidività di un -un- soggetto palesemente pluriproblematizzato -dunque sul fallimento della catena assistenza...controllo- si spara sulla canna per far contenti i moralisti ed armare a pallettoni i politicanti -responsabili del tutto- trasformandoli da imputati a giudici alimentando la loro protervia e imbottendogli la cartuccera -pronti a nuove mirabolanti deliranti stronzate

in trasferta qui (quanno se svejia) (s’è svejiato)
ma anche qui

-giovanardii?!... -fini del gruppoo?!… -síndacovermónii?!…: tutti ‘n coro su: -siamo delle grandissime teste di cazzo!-

ma guarda un po’ chi rispunta dalle ombre del passato: san patrignàno con l’accento sull’àno, de’ tempi di nancy reagan-craxi-jervolino…; ricordo ancora come fosse oggi la gioia con la quale fu salutata la dipartita del capomúcciolo -pur nella consapevolezza che le idee perniciose sopravvivono ai creatori: infatti ecco mariastellúcciola distillare da quel tristo bugliolo:

DROGA, IN ITALIA TROPPO BUONISMO

(ed ecco, per limitarsi ad una sola casistica, quarantacinque paginette di troppo buonismo)

Controlli antidroga nelle discoteche: 10 arresti ...Decine di giovani sono stati poi sorpresi in possesso di dosi di droga per uso personale e per questo sono stati segnalati come assuntori alla prefettura di Roma

capito come?: -a decine; anche i maiali che si portano al macello vengono contati, questi no -a decine: tanto che te frega, sono trocati...

06 ott 17:56 Torino: concerto Vasco Rossi, 26 denunciati TORINO - Controlli a raffica durante i due concerti ...denunciato ventisei persone per detenzione di sostanze stupefacenti ...150 persone segnalate alla prefettura per uso di droga

ventisèi detentóri e centocinquànta usatóri… -questi li capisco, ma quelli?: -rimasti senza accendino?, -senza neppure cinque euro in tasca?…
comunque se un articolo di un paio d’anni fa (almeno) misurava in 500.000 -cinquecèntomíla- i segnalati alle prefetture -davvero una persecuzione di massa: franco corleone- dove saremo arrivati oggidí?, -e soprattutto dove bisognerà arrivare per raggiungere l’emancipazione dalla sharia...

faccia di b

...i pm che si attribuiscono compito etico

e questo può esser vero, ma che a dirlo sia berluscone capofila degli shariósii castigatóri dei comportamenti personali dovrebbe bastare per rivoluzionare, invece ‘l popolino se ne sta buono buono a subíre...

notizia presente certa:

Agente incinta tace per indagare
Verbania, poliziotta era al sesto mese

notizia futura auspicata: la piú giovane vittima di overdose

perché bisogna rispondere alla violenza della sharia -almeno dialetticamente- con altrettanta violenza, o vogliamo continuare a farci fare la morale da’ fini & giovanardi, da’ la russalò & e che ministro, da’ síndacovermóni e’ berluscon’ e’ vaticani; ma si può tollerare la cazzata: -la droga fa male!-?: e invece l’alcol fa bene, l’inquinamento lo smog pure, le automobili fanno benissimo -infatti negli incidenti non si massacra mai nessuno; folle accoltella passanti: non si producano piú lame; fughe e aspiranti suicidi fanno saltare case col gas: che sia messo al bando; la corrente elettrica ne fulmina svariati: basta con l’elettricità; le -ah -ah -armi!…; si potrebbe continuare includendo tutto, nulla escluso: provare per credere...