lorenzin_ma_chi_sa_come_ho_fatto_prendere_covid

sorgente 1, 2

perché 'gli è giusto battersene i coglioni di george floyd: pe’ l’identica ratio che sottende 'l discorso circa le alluvioni: esse riguardano l’un percento della popolazione, con la siccità moriamo tutti; il proibizionismo colpisce tutti indiscriminatamente, ’sti cazzi ’n po’ de razzismo…

capolavori_ingegneria_giuridica_diritto_dovere_salute

sorgente

invocazione_salvini_fijo_ordine_superno_overdose

sorgente 1, 2, 3

lamorgese

lamorgese_pene_forma_contratta_sardine_too

sorgente !, 2, 3

mastèllmattarèlla e il decreto sicurezza

mastellmattarella_decreto_sicurezza_pt1
mastellmattarella_decreto_sicurezza_pt2

sorgente


sorgente 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8

#boldrininuda.kyengeorango.zombersani

-patatantèsta boldrini insultata e minacciata perché donna?: -no: perché stronza e comunque: minacce?: ma de che? -25 aprile libertà ch’a me nu’ me poi tocca’ -e manco fotomontaggia’ -anzi nun potete proprio parla’ ch’a rete v’a chiudemo -lacrima ‘n tasca e -a bologna io c’ero!..- -indagàtela- -boldrini: -le istituzioni sono sacre! -io sono sacra!…- buon per te: riceverai lo trattamento riservato a lo sacro… -con la ministra kyenge e fotte: crea piú razzisti lei in un’ora che il ku klux klan in un anno di campagna tesseramento -femminicidio: trionfo del testadicazzísmo: esiste già il reato imprescrittibile, cosí non solo derubrichi -ístighi... -alfàno se non fosse quel pezzo di merda che è farebbe quasi tenerezza -sorta di ruy blas nel confronto con don sallustio al terz’atto… -lo stato- ringrazi in ginocchio ogni giorno di cui vede ‘l termine pe’ non esse’ stato rovesciato: con violenza: ché questo è il destino de: -lo stato- -l’historia l’ha ‘nsegnato -per questo esso dev’esser esile sottilissimo occuparsi di pochissimo figuriamoci poi de’ comportamenti personali -du’ príncipi fondamentali reggon la costruzione della legge: mai no sull’onda emotiva, mai no sulle opinioni -là!: è morto priebke?: súbito una bella legge che renda reato il negazionismo -cinqu’anni di carcere!, -bene, adesso parliamo dell’amnistia... -lorenzin impone stil di vita: -lorenzin: tu esisti in quanto leccatrice di culo di berluscone ti s’addicon stili di morte -grasso a sant’anna di stazzema: -ferita ancora aperta!-; avanti su: dài un altro po’ di sfiato a quella fogna, vài avanti: ferita ancora aperta dunque? -che dovemo fa’? -guera a’a merkel? -pierfi presidente commissione esteri est claro messaggio: ammazzi o non toglierai mai da’ coglioni: troverà sempre una coalizione a stretto caltagirone e co’ ‘l voto che piglia -il suo- entra in parlamento; du’ mesi zitto sparito, ‘n se presenta, poi piano piano ‘na paroletta, e via: eccolo a strapóntificazzàre su’ media tutti… -e ringraziamo papa bergoglio il grande detto bergoglione per il rinnovato entusiasmo e per la gioia che ci restituisce nel proferire: -possa tu papa morire fra i piú atroci dolori, lentamente, in eterna agonia; e il tuo dio creato a misura per giustificare l’arbitrío a capriccio: la croce al culo, ma di ferro, arroventata, a padre fijo e spirito santo, e madonna de resto; súbito: da zero a n merda in un secondo: violenza legata al narcotraffico e satana calunniatore tanto cattivo che fa scoppiare gli scandali in vaticano, -calunnio dunque sono satana? -metti in galera il diavolo? -sai quanti pochissimi adepti mi faccio incarcerato perché: sono il diavolo?... -e poi alla gmg: -...no se deve legalizare a la droga!…- e che volete rinunziare a uno strumento sí efficace di repressione schedatura e persecuzione ad arbitrío e capriccio?: la mela! -la vecchia cara mela amici miei: -la mela: no!- -perché?- -perché no- -s’accamarillano co’ grasso se telefonano: -aho a papa c’avemo ‘n convegno co’ gasparri e giovanardi dicce quarcosa contro ‘a droga- -...a la tangente: à come a la droga…- -be’ porco dio potevi trova’ un paragone un po’ mejio comunque va be’ l’hai detto tie’ magna…- -e coro silente anzi strascichi di bave de’ mediaroli -ah questo papa che porta la chiesa nella nuova etica!… -chi son io per giudicare un gay?-: chi sèi?: un frocio!: via ragazzi con tutto l’affetto e la stima ci vuole un uomo per riconoscere una cula e ‘sto francesco è proprio ro-ve-scia-ta -lobby gay in vaticano? -sí e t’ha eletto a te! -s’è capito ch’oramai li fanno già santi: i papi -la spinta francesca supera i limiti dell’immaginabile: sequestrati giornali e tv -...e chi ha avuto -la fortuna!- d’incontrarlo… -vero?: zanetti javiero? -e poi enrico letta lo cita nel discorso all’onu: sí: -il maligno: è fúrrbo!- -lui... -lo stato a misura di gesú: -gesú era profugo?: bisogna accogliere i tutti profughi! -bersani premiato per aver, incaricato: bagnàsco consultato... -ah la saggezza di napolitàno che m’ha messo a me a capo del governo! -ah la saggezza di napolitàno che noi partiti semo tanto bboni e le ruberíe quattro-cinque mijoni de casi isolati! -ah la saggezza di napolitàno che ‘nvoca repressione pe’ la violenza verbale, ma dài: anche mentale, no?... -giornata mondiale dei giovani col patrocinio del papa e de napolitàno blindatore: “se viene messa a repentaglio la continuità di questo governo i contraccolpi a nostro danno, nelle relazioni internazionali e nei mercati finanziari, si vedrebbero subito e potrebbero risultare irrecuperabili” -intende pe’ sé e pe’ su’ compari: quelli della: le-ga-li-tà; -la: le-ga-li-tà de’ berluscones -la le-ga-li-tà de mussari presidente abi mai non esistito -la stabilità!: pur le case vengon giú: la stabilità riguarda soltanto loro: -o nohi oh il caos!…- un paese non di morti che camminano grida -síii porcoddío il càos -il càos vogliamo -qualunque cosa pur di levarvici dal cazzo! -a parti’ dal capomummia -il piú mefitico -il napolitàno del web -te pija per culo du’ vorte: rompe ‘l cazzo anni co’ la fini-giovanardi criminogena senza move’ ‘n dito e nella scatoletta di tonno quanno ‘n fine ‘sti magnamerda che je vanno appresso se svejano: -e sposti dalla tabella uno alla tabella due e cambi ‘l comma e aggiusti… -il culo!: aggiusta: che te lo sfonnamo!- eh già: ogni tanto riscoprono la fini-giovanardi…: quel che son riusciti a combinare repubblica-corriere-fatto... -pe’ fortuna se semo tolti dal cazzo don gallo -ma come!, s’è battuto sempre per legalizzare le droghe leggere!... -quelli so’ i peggio, tipo bonino ch’è ‘n fini in gonnella... -che goduria! -che risate!: madre butta i figli giú dalla finestra, un’altra nel fiume… -erano depresse... -trattate con psicofarmaci ad alto tasso di tangenti… -cochétta no, vero?, freud del resto è un povero stronzo, sentiamo che dicono bossi e giovanardi piuttosto, o i vescovi: basta leggere repubblica-corriere-fatto e tutti l’altri… -con quella modalità d’assunzioncella ch’è già mezza cura… ci vuol testa, ma tanto se non l’hai sei fottuto comunque, ergo in presenza di teste s’udrebbe levarsi ‘l grido: -una legge d’un solo articolo!: vía i comportamenti personali dal codice penale! -droga prostituzione nudità: se ti dà fastidio guardi di là!- -‘nfatti stanno a contesta’ ‘l fumo nei parchi e -il giorno contro la sigaretta- -fatti i cazzi tuoi- tanto per non generalizzare: giornata contro il tabacco -incapaci fin di vestirsi secondo il clima nel maggio precipitosissimo e piú freddo da ‘n secolo e mezzo vanno in giro co’ le maniche corte perché: è maggio -e: d’estate?: i stivali, tanto li chiamano cosí: i stivali -fasse pija’ per culo da un gesuita significa essere profondamente ignoranti e stupidi, inemendabili, per ciò: azzerare e ripartire, dall’inizio, da pre-orestèa: vendetta e violenza prima che si faccia giudice terzo, mutandosi l’erinni in eumenidi...: or bene un discorso del genere quanti l’intendono?: -dieci su cento? -trenta su cento? -uno su cento?: fosse: tieni quello e ‘l resto stermini -la filosofia onesta l’ha detto tante volte -la letteratura onesta ancor di piú: ignoranza e stupidità regnano insieme sulle moltitudini generando mostri ed essi trascinano e risucchiano nel vortice oscuro anche i pochi perspicaci -i figli della luce contro i figli delle tenebre [alla fine del tempo]- -dobbiamo scolpire teste ancora piú grandi!…- -síí!, dobbiamo scolpire teste sempre piú grandi!…-io sono il razzista perfetto: io odio la razza umana-



sorgente


sorgente

adesso e sempre: ecchissenefrega
-e un minuto di pernacchie co’ ‘l culo...

-cose serie: quell’adesso e sempre motto d’antony nel dramma di dumas père -sigillo d’elsa di pugnale fonte di tanta paura nel veder portare… -che finale!: una scena (V,IV) di due battute!, e ‘l tócco: tutta l’impalcatura si regge su: la figlia di adele che non vediamo né sentiamo mai, non compare neanche nel dramatis personae...

e qui voco

in un mondo de matti ‘l sano è scemo: quel ch’han potuto combinare co’ ‘sto maledetto conclave -ma neanche nel maledetto iran -ma neanche nel maledetto pakistan -ma neanche nella maledetta arabia saudita -ma neanche ne’ maledett’iran pakisti saúd mess’insieme… -e davvero: stupefacente l’oltr’ognillímite ove spintisi mediaroli -pares inter pares fattoquotidiàno pedinator di studentessa che la vende e poi: -grazie a noi adesso ci sono due indagati!… -ah qve:sto papa ch’ha pagato ‘l soggiorno a roma -a sí?: un miliardo di miliardi?… -ah qve:sto papa ch’ha restitu:íto povertà a la chiesa rinunziando a tre grammi d’oro d’anello e mo a le carceri va e ‘l problema è risolto… -altro che province!, altro che regioni!: -le reducciones vogliamo! -e capo ‘l viscido fasullo bocc’a culo di gallina ebreuccio nascosto: babbeo!... -blurb blurb che sbancherebbe qualunque bookmaker: peggio di fini e schifani? -sí: peggio di fini e schifani: grasso e boldrini-patatantèsta-dadàndíni-quantosiamocattívi-arrespínge-migranti -una vita spesa per i diritti! -senza mai una parola contro le persecuzioni somministrate ad arbítrio e per capriccio -e i diritti civili so’ i diritti de i froci -ch’anelano ‘l cappio al collo -e mi raccomando al pride il nudo noo ché il corpo è del diavolo!... -non si legifera su’ costumi -non è solo affermazione di libertà -è suprema intelligenza ché legifera’ su’ comportamenti personali genera conflitti -e ‘n passa giorno senza ‘n divieto novo… -poveri senatorucci del movimento5savonarola co’ ‘l quoziente intellettivo d’un ciotolo di fiume: schifani doveva passa’, il capomummia ne sa molto piú di voi e sa far di conto a perfezione: schifani doveva passa’… -povere béstie da soma bramose di lavoro… -mejo pure, pe‘ certi versi, ch’a scriver la costituzione ci fosser i comunisti quelli veri, non senz’altro pe‘ quel vizio d’origine: fondata sul lavoro -fondata sul lavoro un cazzo: -l’italia è una repubblica fondata su libertà ed eguaglianza dei cittadini -punto -qui si potrebbe campare come in qualche fottuto emirato: basta alza‘ du‘ sassi e trovi quello che vuoi -stanno con le mani legate eppure escon fuori tesori inimmaginabili altrove -lo stato ti dà trentamila euro all’anno e poi fai ‘l cazzo che ti pare, se vuoi puoi anche lavorare… -schiavitú cosí oramai irrimediabilmente ancestralízzata da generare perfin analisi non disprezzabili come praticaccia, ma nulla riguardo all’origine di tutti i mali vien mai pronunziato, l’anelito d’affrancamento è sparíto...

Harvard Economist Jeffrey Miron on Why Drugs Should Be Legalized - SPIEGEL ONLINE
SPIEGEL: Mr. Miron, why should heroin, cocaine and marijuana be legal?
Miron: The prohibition of drugs is the worst solution for preventing abuse. Firstly, it brings about a black market that is corrupt and costs human lives. Secondly, it constrains people who wouldn't abuse drugs. Thirdly, prohibiting drugs is expensive.
SPIEGEL: How expensive?
Miron: If it legalized drugs, the United States could save $85 billion to $90 billion per year. Roughly half that is spent on the current drugs policy and half that is lost in taxes that the state could have levied on legal drugs.
SPIEGEL: On the other side of the equation, there are many people who would become addicted to drugs.
Miron: Let us assume that the consumption of drugs would increase as a result of legalization. Would that be a bad thing? If we apply the standards of economics, that is (at least partially) a good thing. Any policy that prevents me from doing what I'd like to do impairs my happiness.
SPIEGEL: Drugs lead to addiction. They impair people's happiness.
Miron: Addiction isn't the problem. Many people are addicted to caffeine and nobody worries about that. Many people are addicted to sports, beer or food. That doesn't bother the state either.
SPIEGEL: Should the state treat sports and cocaine equally?
Miron: The effects of cocaine are described in a highly exaggerated way. There are Wall Street bankers who snort coke; they have high incomes, access to a good healthcare system, are married and have a stable life situation. Many of them subsequently stop taking cocaine. I get the impression that these people enjoy consuming it. Then there are people who smoke crack cocaine and lead lives that are very different from those of stockbrokers; they are people with low incomes, no jobs and poor health. Many of these people come to a sorry end. But cocaine's not to blame for that. Those people's lousy lives are to blame.
SPIEGEL: Are you trying to say that crack is harmless?
Miron: Can you consume crack for a long time and then give it up? Absolutely, and that's supported by the data. The prohibition lobby exaggerates substantially to help it achieve its goals. Drugs are far less dangerous than people think. It's not clear that consuming marijuana or cocaine has significant negative effects if the product is affordable, if we don't have to risk our lives to get it, and if the product hasn't been diluted secretly with rat poison.
SPIEGEL: Are you trying to say it's not dangerous to shoot heroin?
Miron: Injecting it is so widespread because, under prohibition, heroin is expensive and injecting makes users high for less money. If drugs were much less expensive, most people would probably smoke heroin rather than injecting it.
SPIEGEL: One more time: do you think it would be good if legalization led to an increased consumption of drugs?
Miron: If you believe in anything that the Americans claim to believe in -- freedom, individuality, personal responsibility -- you have to legalize drugs. The maxim should be that you're allowed to do it if you're not harming anyone else. There is an assumption that you're harming someone when you take drugs, but the scientific data doesn't support this hypothesis.
SPIEGEL: Cocaine makes people aggressive.
Miron: The scientific evidence for that is very thin. Most of the evidence that points to a connection between violence and drugs relates to alcohol. Does that mean that alcohol should be banned? In fact, the legalization of all drugs would sharply reduce the amount of violence in the US.
SPIEGEL: How?
Miron: Prohibition leads to violence. By making a black market inevitable, you generate violence because the conflicts between the parties involved in the drug trade can't be solved by legal means within the judicial system. They are forced into a twilight world in which they have to shoot each other instead of hiring lawyers and taking the matter to court.
SPIEGEL: So the state should just let the cartels get on with it?
Miron: There are studies that show the level of violence is reduced when the state leaves the drug trade alone, the reason being that the drug dealers have fewer disputes. The latest evidence from Mexico confirms that. Of course there has been drug-related violence there for a long time. But the violence didn't escalate and increase sharply in scale until the president, Felipe Calderón, declared the big war on drugs in 2006. We have calculated that the murder rate in the US could fall by around 25 percent if drugs were legal.
SPIEGEL: How would drug prices change as a result of legalization?
Miron: Marijuana prices would hardly change. If we compare the black-market prices with prices in places where marijuana is virtually legal today, for example the Netherlands, they are very similar. The prices paid for cocaine could fall substantially.
SPIEGEL: Then the whole country would snort coke.
Miron: Consumption of the more harmless drugs would probably increase. And there would be a larger number of people who occasionally take a drug. But when single malt whiskey became legal again after the prohibition of alcohol in the US ended, the whole country didn't become addicted to single malt.
SPIEGEL: Don't we as a democracy have an obligation to protect the people from themselves?
Miron: I think that people who harm themselves with drugs will do it anyway, regardless of whether or not they're legal.
SPIEGEL: Don't we have a moral obligation?
Miron: If a friend of yours does something that's stupid, do you think about whether it would make the situation better or worse if you intervened? Maybe putting your friend in prison and forcing him to undergo therapy isn't the best solution. Maybe it's better to talk to your friend in a calm and collected way.
SPIEGEL: Is talking the solution to the drug problem?
Miron: Prohibition certainly isn't the solution.
SPIEGEL: Why are drugs prohibited at all?
Miron: Naive people believe that if something's illegal, people won't do it any more. That clearly isn't true. Others think that if you make it illegal, the price will rise and fewer people will take the drug. But for some people the price isn't a factor.
SPIEGEL: What would a world in which drugs were legal be like?
Miron: Like Portugal. There, consumption has been legal for several years and there has been hardly any change in the amount of drug use. Legalization wouldn't greatly increase the rates of use. And if people started to smoke more marijuana, that would be okay too. It's their business.
SPIEGEL: Do you seriously want drugs to be sold in supermarkets?
Miron: Yes.
SPIEGEL: Would prescribing the drugs be a possibility?
Miron: A very lax prescription law like the one in California doesn't do any harm, because everyone gets a prescription. But if that's the case, what good does it do? If you have a very strict prescription law, you'll have a black market again.
SPIEGEL: What would happen to the black market if drugs were legalized?
Miron: You'd have the choice. You could buy your cocaine in a supermarket or from a mysterious Mexican dealer at a street corner who might shoot you. That would drain the black market.
SPIEGEL: What would happen to the drug cartels?
Miron: If drugs were legalized, many of the big cartels in Mexico would try to use the benefits of their experience by setting up a legal company right away. They'd want to be the first and they've got good products and a good distribution network. It's still highly uncertain whether the drug cartels want legalization. El Chapo Guzmán, the most powerful cartel boss in the world, has a natural advantage because he's a very skilled criminal -- that's why he's so rich. If there was no longer a black market for drugs, Guzmán would lose his advantage.
SPIEGEL: Should drugs be taxed?
Miron: A substantial tax is a bad idea because it would increase the incentive to set up a black market again.
SPIEGEL: Why isn't anyone putting your suggestions into practice?
Miron: Many thousands of people working in government posts would lose their jobs as a result of legalization. The rehab centers would lose a lot of customers because many of the people in rehab were forced to go there by the judicial system. The people who build prisons also have an interest in there being large numbers of inmates. In addition to that, the church doesn't like drugs and the church is powerful in America.
SPIEGEL: Do you take drugs yourself?
Miron: No. I smoked a bit of pot when I was a student, but that was all. But if drugs were legal tomorrow, I'd go out and give them all a try. I doubt I would use them more than once; but after all the research I have done on this issue, I am curious!










sorgente papa

matrimoney

-chissenefrega de’ matrimoni sian essi gay etero misti o per corrispondenza, ma giusto per dar l’idea: in costituzione si parla di -matrimonio- ch’è regolato dal codice civile: si cambia co’ ‘na leggina a maggioranza de’ presenti… -però ignoranza e stupidità rappresentano sí ostacoli ‘nsormontabili: quel che riesce a uscire da lor bocche fogna: -una donna senza lavoro è una donna senza dignità!-: a parte che qui va pur benissimo -dici ch’ha piú dignità una puttana di te che strilli-: tizia ott’ore alla catena di montaggio a ‘ntrecciasse diti ha piú dignità? di chi? -‘gli è che l’evidenza sbattuta ‘n faccia: si voltan dall’altra parte -quando leggi un titolo come -roma: arrestato pusher dei vip: riforniva di coca divi di tv e cinema- appar evidente che niun de‘ quei scippava pensioni pe‘ compra’ lla ddróga: dunque è caccia al vizio: non ci devi avere vizi: e ‘l popolino di fraticelli pronti a china‘ ‘l capo e consegna‘ tutt’averi all’ordine accontentandosi di vede’ sfilar i porporati depositari de‘ segreti annuisce e ‘n coro: -no non ci devo avere i vizi… -la ministra anna maria tina picancellieri a perugia su lotta alla droga: -senza tregua -male da estirpare -né salva esse’ ‘na poveraccia ignorante uscita da qualche collegio di suore -oh la sua morte dev’esser orrenda -lo sgomento pel suo smembramento de’ generazioni memento -poi a scampía voleva mandare l’eshercito -l’eshercito ci mando, l’eshercito!- -bravi!, scampíi: du’ bombe tra i ragazzini e non se n’è saputo piú nulla -attuano persecuzioni le chiamano legalità e guai a chi non ci sta -la società civile dell’attenti che potrei parla’... -abusi ruberie omicidi singoli e di massa -i giusti, i santi -il piú lurido il piú schifoso: aduso a’ convegni segreti, co’ fini a ghigna’ del -chi sa forse, nel lungo periodo…- keynesiano co’ pierfi a moralizza’ a innova’… -libertà non si concede libertà si prende -gli studenti contestano ché la polizia manganella alle manifestazioni -da sempre la polizia manganella alle manifestazioni -storicamente i destri so‘ molto piú cazzi pel culo -gne’ frega assai d’esagera’ de fondamentalizza’ -dio frocismi aborto droghe -la droga fa venire i buchi nel cervello a chi non la usa -un teapartyrolo voleva leggi contro la masturbazione -tutti co’ ‘l benevolo sguardo di madre chiesa -e di là?: fraticelli: -l’acqua, è di dio…: bersani ballaro co’ degno pietro grasso gran faccia da cazzo di proibizionista -procuratore nazionale antimafia!: uno che lo dovresti trova’ suicidato in ufficio ogni mattina -il procuratore nazionale antimafia! -in itaglia: un fallito oppure un complice -si ristrafóttano tutti -unica opzione politica praticabile resta lo sterminio -ché non s’oda voce -una -a dir: -porco dio: via la religione dalla vita pubblica! -via i comportamenti personali dal codice penale! -quello -è- il peccato originale, edipico: da lí discende tutto -ah la cei dice che dovrà esser la campagna elettorale -porco dio la campagna elettorale! -pierfi vo’ porta’ ‘n politica i valori cristiani?: allora se presenta ‘n parrocchietta: non vuolsi difendere: imporre a tutti: -obbliga qualcuno binetti e fioroni a spsasse ‘na lesbica e ‘n frocio?: no, dunque?… -altro che i francesi hanno aperto un occhio -un cazzo -novemijoni a guarda’ pandoro e berluscone: se non vomiti -sei- il vomito -discettant’analisi su be’ pandoro be’ berluscone -ma un’analisuccia su ‘sto popolino de cojoni ancor appresso a pandoro e berluscone no ve’? -se nessuno nemmen uno perde legittimità allora tutti perdono legittimità...

prepararsi

-la sofferenza, dell’intelligenza -la stupidità: come un blocco di cemento armato piomba su: la scacchiera -i tutti vivi gridano alla legge affinché non rubino ché non c’è -potevano non calar la mítria su?: -la nave costa conco[da]rdia -i codaconsi strillano pe’ rifa’ l’analisi tossicologiche a schettino ché nel medio periodo… -meglio riesuma’ li mortacci sua visto mai… -ecco: sfioramento con qualcuno che n’avea fatto uso… -e mo so’ cazzi loro pe’ i cadaveri -a tal proposito prendiamo ‘l noto avanzo di cimitero ove tutti speriamo faccia prestivo ritorno: giovanardi -giovanardi non chiede test alcol farmaci o droga -no: lui è capace di fonare solo: droga -e con piacere sarà fattagli pronunziare ultima già con la canna alla tempia -non deve poter assistere all’esecuzione l’esercito de’ predecessó rcontemporànei e care merde che s’indignano per le farneticazioni d’orifizi -lo nostro czar de la politica antidroga o dell’approccio aggettivato -che poi si potrebbe chiosare l’approccio alla devianza non è cambiato da sett’ottomill’anni -è cambiato praticamente tutto -quello no -ore in coda per genuflettersi a la sacra pantofola: -mo sí cazzo siamo ben corroborati: -avanti contro i tabú -quando la malafede è cosí ostentata -whitney dalle stelle alla droga de li mortacci tua… -dona un farmaco accanto al ppussherr arrestato… -benefattori resistete chiunque abbia un’arma e non la rivolga contro lo stato criminale è complice -e la violenza è sempre quella degli altri- chi sa da chi avranno imparato i cattivissimi di boko haram forse dal cristianesimo imposto con la violenza -da costantino all’inquisizione a’ conquistadores al converti o muori -amiche crociate -chiesa fascista in senso ur -da quand’ho memoria mi ricordo di celentano -l’autostrada del sole non esisteva e a firenze s’andava per la salaria -a dir- e celentano già c’era -pensa che carica rivoluzionaria- vo’ senti’ parla’ de dio ‘nfatti... -i no tav: -búttati ‘n clandestinità fanne fori ‘na mezza dozzina vedi come trattano -i talebani a’ colloqui di pace: stanno -la violenza è l’unico mezzo per ottener qualcosa: poi si può discutere… -il movimento5savonarola: la realtà virtuale non è reale -bambinesca fiducia ne: la rete -il web è il luogo piú conformista del mondo -come cani al pratone: abbaia uno abbaiano tutti -corre uno corrono tutti -st’altro scemo de brescia -brescia -momento: provincia de béri originario- -catturato da un carabiniere fuori servizio: un uomo disarmato: -positivo al tossicologico! -a di’: be’ meno male: consola: con la normale scemitudine non ce la fai a spara’ contro quattro persone inermi: per fortuna era fatto: ora si tratta solo di mette’ ‘n regola ‘ste sostanze per averne il controllo -nei limite del possibile- ché la scemitudine naturale quella nessuno mai estirperà: siccome non si può regolamentare il mondo col metro de gli scemi: vale la regola delle regole: responsabilità e misura: e l’idiota che ce casca che fa la cazzata quella irreparabile tremenda paga pe‘ tutti -rigorosamente ne’ limiti delle circostanze- ed ecco accontentato chi non capisce: non è la sostanza che fa il delinquente o ‘l dipendente: s’è bevuto e pippato cento volte quant’avran fatto ‘ste pore merde senza torcer capello ad alcuno, tantomeno cader in schiavitú… -maximo conosce l’efficacia della violenza: il potere -e dà la caccia alla droga perché -unica- può batterlo senza violenza -intesa come il potere intende la droga -come filosofia alternativa a esso stesso -cosa c’entra un fumatore di canapa con la lotta per il potere? -è assai piú probabile ch’inclini all’arte filosofia -l’assuntore di cocaina -si sa- gioca su tutti i tavoli e ci mancherebbe altro -figura comprendente da: la metodologia del doktor freud a: la faccia di pacino immersa, -diciamo…

la schettinàta: un’altra borata costata un po’ di vite umane sacre e inviolabili mi raccomando: dopo berluscon catalízzadetonatóre d’essi stessi che in un modo o nell’altro n’ha fatti fori ‘na cinquantina de mijoni contando annessi e connessi tipo borate fini giovanardi càttosostenúte tívamplificàte martellate -gente bona a sopravvive‘ ‘n calma piatta ch’al primo movimento è ‘na carnificína -approcessionàti inginocchiàti -dài ch’inizia la settimana di preghiera per invocar da dio l’unità de’ cristiani..

-o: die linke! -non invano, non a caso barone dirimpetto a rondanini -e compratevi pure ‘sto porco paese piú ‘n po’ d’africa e grecia che ‘l sole ‘l caldo piace anch’a voi -e non v’è bastato esse’ merde -e non v’è bastato esse’ merde 2 -la provocazione -la proposta shock -la proposta shock è quella che quotidianamente mi fanno le vostre madre -dovrete pagare...

otto bra bloc

ovvero


-ma io dico ma porco dio alba parecchi pura sbora al posto del cervello e la maledetta raidue de gli storici special su craxi e de michelis e delle scommesse della federcalcio dell’ agcom del porco dio che la fa parla’ -pazzi veri non quelli finti che usano la pazzia per drogarsi per fare tutto il resto- e de raiuno de ‘n’ artra ficion su la madonna del porco dio e de amico superquark che quanno je pija -dell’alcol che distrugge fegato reni nervi ‘ncidenti mortali a raffica -dunque: bevi con moderazione -e lla ddróga del porco dio: -porco dio mortacci tua ‘n galera a morte pèzzodimmèrda -del porco dio de alé manno un segnale -aho a rondarolo antispaccio de san basilio del porco dio l’acquirente: è tu‘ fijo del porco dio -de livatino beato libera don ciotti zingaretti il decalogo antistupro di alé manno ancora vivo del porco dio de cameron e ‘sti cazzo de ‘ngresi che mo se fanno vieta’ pure ‘e macchinette de’ sigarette del porco dio de ‘sti miti che me seguono -de’ piratenparte’ ‘n cazzo -che siete proibizionisti?: perché solo quella “leggera” -a cojoni: chi stabilisce: fini del porco dio? -de: Oktoberfest,181 interventi Ps italiana
07 Ottobre 2011 17:26
(ANSA) - BOLZANO - Durante l'Oktoberfest, la festa della birra a Monaco di Baviera, si sono registrati 181 interventi della Ps per 105 cittadini italiani che sono stati poi deferiti all'autorita' giudiziaria tedesca. La maggior parte di loro e' stata segnalata per violazione alla normativa sugli stupefacenti (52), per reati contro la persona (8) e contro il patrimonio (9). Ne da notizia la questura di Bolzano che ha inviato nella capitale bavarese cinque agenti bilingui per affiancare i colleghi tedeschi.
Settimana contro la violenza a scuola
08 Ottobre 2011 15:32
(ANSA) - ROMA - Comincia lunedi' 10 in tutte le scuole di ogni ordine e grado la "Settimana contro la violenza". Istituita con un'intesa nel 2009 tra il ministro per le Pari Opportunita', Mara Carfagna e il ministro dell'Istruzione, Universita' e Ricerca, Maria Stella Gelmini, l'iniziativa ha come scopo quello di sensibilizzare studenti, insegnanti e genitori sul tema della prevenzione e del contrasto a ogni forma di discriminazione o violenza
. e anche un po’ contro lo spaccio del porco dio dài -del porco dio de l’indignatini -oooh la violenza han scatenato questi black bloc -del porco dio de berluscone draghi trichet strauss-kahn obama ‘sto francia e ‘sta crucca ch’han distrutto ‘l mondo e delle persecuzioni de’ comportamenti personali del porco dio?: “...ci avevo scommesso cento sterline e viene uno scemo d'un figlio di puttana a rimproverarmi di bestemmiare, come se avessi preso le mie bestemmie a prestito da lui e non le potessi spendere come mi pare… quando un gentiluomo ha voglia di bestemmiare, non tocca ai presenti accorciargli le bestemmie, ah?... non c'è niente al mondo che mi dia più fastidio -cane fígliodiputtàna!” -ho detto porco dio?: porco dio



SAN DONA' DI PIAVE
Con la Madonna a bordo campo «Vogliamo un calcio senza bestemmie»
Singolare iniziativa del Mussetta 2010, squadra di Terza Categoria: affiggere una gigantografia di «Santa Maria Assunta» alla rete di bordo campo

tie’:

Vaticano: Offesi i credenti di merda


sorgente


com’è d’uopo ripubblichiamo, dopo, la vignetta in oggetto, -ch’è costata una denunzia a bel pietro- ovviamente con l’aggiunta d’uno zinzinello di satira, e che satira è senza un po’ di merda?:

cvd:

si lascia scappare una cosa sensata, intelligente, -sottotraccia passa il fatto vero, neanche accennato, -dovrebbe svilupparsi l’analisi súbito seguente -una massa granitica dovrebbe sostenere esso fatto e relative argomentazioni ancorché basterebbe a contrario buttar l’occhio a cosa scrive il giornale di alfano -oggi ho letto su: il giornale… -la cultura di morte!, de la vita de fukushima bombarola punta di spillo... -le truppe del síndacovermóni per prime sparano e l’idiota recede, non fa mancar pistolettatína il cinquestellísta… -a tre giorni dalla marcia che quasi nessuno ha visto o sentito, nel dí del caso italia, dov’è ‘l fragore assordante?... -se lo stato stregone sanziona i comportamenti personali l’unica pena irrogabile è quella di morte -l’unica accettabile -perché di fatto sanzionare il comportamento personale significa comunque uccidere l’individuo -quindi al di là della disobbedienza civile a legge conta legem o sia obiezione di coscienza -e che solo i baciapile posson fare obiezione di coscienza?-: mors tua vita mea -ah la testa di giovanardi in cima a un palo! -ah quella di fini in una cesta!…

cancro da estirpare



resta:

causa assemblea costituente di fli devonsi ripubblicare due importanti documenti:
novembre
premier?


studenti: in questo caso acronimo di: stronzi unicamente da prendere a bastonate su’ denti: ma che merde siete, ma che v’ha generato -diarrea di topo finita in un’acquasantiera? -certo!, altrimenti non potreste restare fermi, gridereste in faccia all’omicida i nomi di cucchi di bianzino, i numeri abnormi della persecuzione e scannereste in diretta -a buon diritto- colui ‘l quale decide i diritti di tutti

premier?

Fini: “Premier nel 2013 se gli italiani vorranno”

tu premier?: no, tu primo della lista de’ forconati:


e il secondo:

Cdm, sì al pacchetto sicurezza
abbiamo deciso di inserire la norma sul reato di prostituzione
Crolla l'armeria dei Gladiatori Così si sbriciolano gli scavi

piú specchio di questo non c’è: l’arbítrio sbattuto in faccia, il sopruso consumato ridendo … -ma sí facciamola ‘sta guerruccetta civile, de bello civili niente di nuovo, non bisogna temere e certo non verrà l’incoraggiamento dall’alto de’ papaveroni primi a finire infilzati su’ forconi: napolitano schifoni finoni bersanoni casinoni legaioloni il forum de’ famiglioni che non fa una piega se gli arriva giovanardoni… e chi resterà starà meglio

novembre


novembre, ma certi botti che pare capodanno…
il botto piú grosso l’ha fatto obama, per quanto non inatteso, e certo che se proprio volevano bastonarlo potevano scegliere il sí a prop 19 ‘ste teste di cazzo… young voters had not turned out in sufficient numbers to secure victory… e ch’altro cazzo avevan da fare!? -non che la cosa ci sfiori, noi che referendum avevamo avuto, solo che lí non c’è fini stronzogiovanardi… e proprio lui, il primo -ch’è secondo- lancia il suo nuovo partituccio col nome ben in vista:


un paio di suggerimenti:




assai piú aderenti al vero -vero?: omicida conclamato?!
i botti del nuovo troioncino di roi merdre?: ma via, tempo du‘ giorni e repubblica c’informerà su tutte le sue nuove vaccate come con noemi… i botti per la battuta su’ gay?: nessuno de gl’interpreti o esegeti della realtà del paese ha messo l’accento su: quanti fischi quanti buuu si son levati dalla platea, quanti lanci di scarpe all’indirizzo del battutista?: nessuno, e allora... -bruti liberati sostiene -perseguiamo reati, non la vita privata delle persone- perché quella di bianzino non era vita privata?, non se stava beato a casetta sua? -magistrati: se je toccano ‘n soldo de stipendio gridano all’attentato alla costituzione e poi piegano la schiena davanti a‘ soprusi e alla legge contra legem...

cifre

ua: 24 ott 10
attualmente nell’italico vige una gran guerra di cifre: e quanto guadagna il presentatore e quanto guadagna il conduttore e quanto guadagna lo scrittore e quanti milioni ha offshoràto berlusconi e quanti n’ha imbertati lo ior del papa contro i capitali anonimi! -tonàva d’assiso in cima a una montagna di soldi tipo zio paperone (la solita réclame?)- e quanto prendono i partiti nelle fantomatich’elezioni e quanti sono i carcerati, il solito rapporto anticóne, -e figurarsi: nessuno a dire che sono in maggioranza prigionieri della guerra alla droga, ci si vergogna, si passa sotto metafora s’allude: -altre politiche… reati che non destano allarme sociale…-: in questo paese si dovrebbe parlare solo di droga e di puttane: risolto quello risolto tutto: i comportamenti personali ch’eventualmente nuoccion solo a sé stessi son cazzi propri e basta: non capisci deficiente ch’accetti il demone droga: oggi è questo domani un altro dopodomani potresti essere tu; no, già scoppiano i numeri di fini stronzo premier, i pidiaròli je staranno a prepara‘ i manifesti… -“In Italia siamo all'emergenza democratica se una volontà popolare, espressa dal Parlamento e liberamente confermata da un referendum, viene messa in discussione da iniziative giudiziarie" sostiene in una nota Carlo Giovanardi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.-: -ha detto referendum… -quanti gli hanno sputato in faccia?: uno, eccolo

quest’orrendo figuro:

co’ su’ degni compari:


vuole una legge che punisca il negazionismo come reato:


paradossi del proibizionismo:
la shoah è veramente esistita, e hanno fatto bene

ottobre


ottobre, dunque autunno, però gl’idioti spuntano come fosse la piú florida primavera: nel nuovo delirio democraticistico del -fini è ‘n grande fini è ‘n amico- affiora -direi galleggia- massimo cacciari il quale dichiara il pieno accordo su “come affrontare certi problemi riguardanti soprattutto le nuove generazioni”: be’, non ci vuol tanto a cogliere l’allusione alla sharia: ‘sto nano, ‘sto caressa della filosofia:


-e nessuno si lasci ingannare: quella che ha in faccia non è barba, sono peli di culi potenti rimastigli appiccicati nella nota performance- approva questa sostanza sí questa sostanza no -perché?-, perché lo dice fini, e giovanardi, e la russalò, e gasparri, e ‘l papa… -e i raisti?: mi ci son registrato apposta per commentare: scusi professore vorrebbe per favore chiarire meglio l’allusione a…; si riferisce per caso a…; ma la domanda rettorica è troppo per quelle teste glandate, e non pubblicano; -quindi altra mail, in risposta a quella ricevuta per conferma registrazione, in cui chiedo lumi, mancando il tasto log out, su come sloggarmi da ‘sto tugurio; in conclusione: l’auspicio che le famiglie cacciari e dandini vengano sterminate a colpi di overdose; rimasti soli i due vengano schiacciati da una balla d’erba di tre tonnellate piovuta miracolosamente dal cielo
...e non fai ‘n tempo a chiudere che già devi riaprire: sbocciano a raffica -o, ma che concime usate?, ditemelo!-, vedere per credere cos’è uscito fuori adesso, con particolare riferimento a zingaretti -l’endorsmentato da il fattoquotidiano-: «Non vorrei essere provocatorio, ma se un calciatore bestemmia viene giustamente espulso. E se a bestemmiare è il presidente del Consiglio?...Non succede nulla? (C'è anche la prova tv...per il calciatore e per il presidente)»; giustamente!, giustamente!? -a zingare’...

rispetto per il coglione terza carica dello stato:

settembre


settembre, nero, neromèrda al solito: e non è mirabello la capitale della politica italiana come dice fini stronzo, è pollica: pollica salernitana è la capitale settembrina ‘ndrina… -sakineh sakinah sakundicu-dicu-là: che ce frega se lapidano uno scarafaggio: ha forse buttato alle ortiche il velo maledetto allah e quel cane rognoso di maometto?: e allora che cazzo vuole?: una dittatura della religione come ai giorni nostri non si vedeva dal tempo dei faraoni o delle prime crociate, ancora un filo e il neo oscurantismo avrà coperto il mondo intero...

ua: 24 ago 10


estate sicura, e state sicuri un cazzo, mentre laddove si prova a usare il cervello arriva il just say now… 660 bravi figliuoli costretti a presentarsi a rapporto da delinquenti... -che bel mestiere / il finibustiere…-, le care merde, un coro d’osanna: -fini! fini! fini!-, co’ ‘l popolino pronto ancora a vota’ pe’ ‘sti casini… -ehi pakisti!: vi do una dritta sicura come una sura: è allah che vi punisce co’ ‘sti disastri, egli è incazzato nero con voi: presto!, legalizzate l’alcol le droghe il nudo la prostituzione il gioco d’azzardo e -m’è stato assicurato lí dove son stato sollevato in cielo- tornerà la prosperità: non prendete esempio dalle nostre care merde che s’aggrappano ai vescovi -‘sti tumori, ‘sti malanni esiziali-


e… facebook?: una stronzata, frutto di stronzi, meta di stronzi (tranne uno va’)

agosto


agósto, mese augustèo, onesto come l’onesto iago ché mentre la massa d’idioti -arriva l’estate, che si fa?- essa già ci volge le spalle, ingannevole la luce del sole retrogrado a scapicollo: mese beffardo, sembra fatto apposta per accoglier certi eventi: che profluvio di libertà!: da una costola del popolo delle libertà nasce libertà e futuro -per l’italia va’-: mostro partorisce mostriciattolo: questi laidi che si riempiono la bocca di libertà: roi merdre e fini stronzo, come se polifemo desse lezioni d’ospitalità… -e poseidone suo padre che direbbe di oil spill?, di quei cento giorni ch’han sancito il trionfo dell’umana stupidità, e c’è da stupirsi?: c’è forse da stupirsi quando s’aspetta un wikileaks per aprir gli occhi?: -oh che rivelazione sconvolgente: afghani e pakistani fanno il doppio gioco per i talebani!-: già perché non bastavano due-tremila indiziucci, anche a vista appariva chiaro come ‘sti personaggi:


fossero pronti a combattere a fianco dei nostri froci e troioni:

contro i taliban:

luglio

luglio, conclamato da giorni quattro: possa la ricorrenza esser d’auspicio pe’ la liberazione da merdacce tipo arlacchi giovanardi e italia dei valuridi tutta

fusse...

Mancino sulle carceri sovraffollate
"Costruirne altre o depenalizzare”
“...affrontando la depenalizzazione invocata da tanti giuristi: per esempio ci sono reati che non toccano più la pubblica opinione...”

se fosse svejiato pure ‘r cinghialone… -sempreché non se la voglia intendere co’ fini cosí com’è intenzionato d’alema (d’alema detto fase nuova; ok d’alema, apriamo una fase nuova: vattene); per sicurezza ecco un paio di suggerimenti:



ua: 21 feb 10

Politico dell'anno. Ha vinto in nome del Parlamento
di Antonio Polito

COMMENTI DEI LETTORI

blogattelle
un vero peccato non possano presenziare alla cerimonia i sigg cucchi, bianzino, aldrovandi, oppure il cittadino senza nome ucciso durante l’arresto a bergamo pochi giorni or sono, -episodio che naturalmente ha suscitato un marasma su giornali e tv-, o ancora le migliaia di famiglie rovinate a causa della legge fini-giovanàrdi, vera autentica sharia al ragú; ovviamente nel silenzio dei nostri eroici magistrati la cui voce si leva a protestare pure per un rigore negato, ma essi diventano assolutamente afasici se trattasi di contestare una norma da stato etico, con profili di incostituzionalità palesi ed evidenti: basti citare la perfetta legalità di alcol e nicotina, e sul piano della dannosità il divieto dovrebbe essere esteso anche alle concessionarie di automobili, vista la mortalità per incidenti stradali, né potrebbe rimanere aperto un solo negozio di coltelli, usando tale parametro...

questo giusto per non farsi respingere il commento, per mantenersi nei limiti, ma siano stramaledetti i merdosi resisi responsabili di quest’obbrobrio
-e bisogna leggere gli altri commenti per avere la misura del baratro fetido in cui ci troviamo: chi esprime ammirazione, chi avrebbe premiato napolitano... -nessuno coglie né raccoglie, nessuno vede né capisce, e il senso di solitudine ed estraneazione si fa oramai unico dominatore: benvenga


Il trionfo di Fini in casa Coop

ua: 17 gen 10
il trionfo di fini, alla libreria coop: il trionfo di fini, e già -a nessuno dei pidiaròli festanti sarà venuto in mente di chieder conto di quella firmetta sua in calce alla legge droga, nessuno avrà letto che so -il blog di grillo giusto ier l’altro- o -gli allarmi sull’emergenza cerceri affollate di gente ch’è lí per qualche canna- o ancora del sangue innocente di chi c’è morto ammazzato da sé ancorché a furia di botte sempre in base alla sua fottuta sharia -figurarsi, d’altronde se sei pidiaròlo è perché sei pezzo di merda dentro e fuori, e dunque in grado solo di peggiorare quel che già va male per conto suo, quindi l’unica soluzione oramai sta in due parolette: lotta armata; è giunta l’ora, non è piú rinviabile il momento: è il tempo e il luogo in cui le élite prendano la guida di ‘sto porco paese, cosí come avvenne negli anni settanta, quando era chiaro a tutti e nessuno si sarebbe sognato di mettere in discussione tale principio; adesso per esempio: si presenta un’occasione ghiottissima: il raduno hammametiano: paese de contrabbandieri, chi cazzo controlla niente lí, si va giú co’ un bombone e si dà una prima ramazzata… -e me lo vedo io -e che ministro- che legge qui e gli si drizzano tutte le cippe in testa: istigazione alla violenza, parole come pietre che potrebbero avere effetti drammatici sulle menti labili -chiudere súbito!… -poi magari le menti labili, influenzabili vedono un videogame violento (l’aggettivo potevo anche toglierlo tanto -non- ‘un ce n’è) e si mettono a fare una strage oppure un negozio di coltelli e si sentono autorizzati a sgozzare i passanti -o ancora un’auto che va e lascia diertro sé -una bella scia de cadaveri, come nei film...

con(sof)ferenza


alle ore 11:30 si è tenuta, nella sala del mappamondo della camera di fini, la conferenza stampa di antigone, arci e vic caritas sull’emergenza carceri: sott’accusa la famigerata legge del famigerato fini e altrettanto giovanardi; già di per sé comica, la vicenda si colora di grottesco allorché s’aggiunge alle inquietanti evocate la presenza della caritas che sarà pure vic, ma sempre caritas dio papa vaticano è, ovvero parrochhietta di quell’arciprete migliore solo di nome che all’onu cianciava di lotta alla droga per salvare la famiglia; insomma alla fine ridicoli i toni concilianti e accomodanti, nessun accenno alla punibilità dei comportamenti personali né alla latitanza dei magistrati che mettono bocca pe’ protesta’ su tutto però a riguardo vivono in afasia: la solita merda

13 gen 10: infatti ecco la risposta:
Piano carceri, via libera del Cdm

14 gen 10: e questo il corollariuccio:

Catania, maxi blitz contro trafficanti di droga ma nelle carceri non c'è posto per gli arrestati

fuorionda


huffington_ap


co’ tutta ‘sta pippa de spatuzza du’ cojoni: e che dirà spatuzza e chi tirerà in ballo spatuzza e fini stronzo co’ spatuzza bomba atomica… -ch’ha detto spatuzza?: che berlúsca e dellútro so’ mafiosi, ansai la scoperta, -e come se potesse cambiare qualcosa poi, con centinaia tra parlamentari e boiardi affiliati e tutto il sud ch’è cosa loro -per centro e nord si stanno attrezzando-; con buona pace dei no-b-day’s non c’è piazza trave o spatuzza che tenga: da vivo non ce lo toglieremo mai di torno: fin quando non interverrà la grande mietitrice, le parche non je daranno de forbici, il periodo lungo keynesiano non sarà compiuto, non c’è speranza


a parte l’evidente refuso: sono 132 persone arrestate, ecc; 500 grammi: ...mezzo pacco di zucchero; divisi per 574 persone fa 0,8710 grammi a testa: s’invadono il piemonte e la valle d’aosta per meno della metà di un dado da brodo di ddróga a cranio, poi dicono le carceri scoppiano… -e l’assordante silenzio ch’avvolge il tutto -anzi: continuano le celebrazioni di fini stronzo: oggi co’ ‘sto foriónda i pidiaroli se lo lisciano e se lo sbaciucchiano ebbri d’amorosi sensi

soddisfazioni


o be’ -queste son soddisfazioni: cerchi su google fini stronzo ed escono 49.800 risultati -e aumentano ogni minuto che passa!


cucchi ha sbagliato a farsi beccare col fumo: con sciarpa e bandiera da tifoso doveva farsi prendere allora sí avremmo avuto una sollevazione, ma la droga, apertamente, chi la difende?: in fondo si tratta solo di battersi per i liberi comportamenti personali, l’autodeterminazione, la maieutica; contro uno stato che si fa etico, che si fa repubblica islamica, che stabilisce questo sí e quest’altro no senza motivo, per puro arbítrio; che invoca la tutela della salute mentre avvelena e inquina -complice e sodale di criminali ed esso stesso criminale-; destra e sinistra, berlusconalèma applaude al diktat ché gianfranco fini siccome una volta ha fumato una canna e gli ha fatto schifo tira fuori la legge ch’ha fatto -e ancora ci è andata di lusso: pensa se gli faceva schifo la prima volta che scopava...


ora si indaga su le scritte; parole, s’indaga su le parole: -c’ho da fa’ c’ho da ndaga’!...-; che bastardi, anziché stringersi a papi-sisme, a schifani -nomen omen-, a la russalò, -la sacra patria insomma- ‘sti degenerati han vergato “- 6”, “esce il 6 sulla ruota di kabul”: certo che ora la digos indaga, -c’ha da fa’-

earth quaquaraquake

e oltre...



(il paladino della legalità, l’eroe antimafioso: pubblica con mondadori)
(cosí parte la mia denunzia pe’ truffa e furto)
e una domanda scuote il paese -la madre di tutte le domande: ci si interroga sulla volontà di dio



peccato, un vero peccato che ‘sto comizio non siasi rivelato storico pe’ berluscone come lo fu quello del 7 giugno per enrico berlinguer... mo beccatevi la resurrezione del partito degli affari che beatifica craxi e s’inginocchia davanti al papa: avanti servi/ alla riscossione/ viva ‘l padrone/ viva ‘l padrone... -capocoro scajola che l’altra sera a porta a porta -se c’è uno che ha il senso del bello è proprio berlusconi: ha delle case meravigliose- stabilisce il nuovo record mondiale di leccaculismo, mentre nel ruolo di aspirante regigida si afferma fini, fini, quel fini che piace tanto ai pidiaroli -te credo: s’è presentato a trieste per difendere orgogliosamente la sua legge di merda, -certo che piace ai pidiaroli...



fini… fini: il piú finto, il piú impunito, il piú nefàrio, il piú infimo, -son passate ventiquattr’ore e nessuno l’ha fatto -moralmente- e pubblicamente a pezzi; lo faccio io


-giovanardii?!... -fini del gruppoo?!… -síndacovermónii?!…: tutti ‘n coro su: -siamo delle grandissime teste di cazzo!-

...del gruppo

fini (del gruppo papa spitzer casini lui fritzl) ha individuato subito la responsabile colpevole del pestaggio mortale: -la libertà di drogarsi- e ha promesso il pugno duro, solo che essendo un politico molto impegnato non può mettersi a perder tempo co’ di questa e di quello -colpirà la prima...

fini (del gruppo papa spitzer casini lui fritzl) -ch’è ‘n politico di razza e non dico quale per non togliere a nessuno ‘l gusto d’indovinare- a pòrtappòrta ripete a pàpagallétto “il relativismo…” -come replicargli? -cosí: -a cicalo’ e statte zitto e statte zitto!…

viva la famiglia!

papa spitzer casini fini fritzl...viva la famiglia: matrimonio regolare, figli...

spitzer casini fini... però gli americani -peggio pe' loro- non hanno alberto sordi...