pischelli

ardea_pignani_pistola_v_testo

-va benissimo cosí: avesse sventolato ’no spinello stava ar gabbio: le forze dell’ordine sarebbero intervenute co’ l’elicotteri, le madri coraggio ’ncatenate a’ cancelli de’ commissariati: -ma come, quello va in giro sventolando lo simbolo de l’intelligenza co’ lo dimonio e voi non fate niente?!…- trent’anni de galera avrebbe preso, co’ mastèllmattarèlla a spellasse le mano pe’ applaudi’… -tal è lo stato della giustizia in ’sto porco paese: godetevela!… -cènto mílle centomíla matti de ardea!…
sorgente 1, 2

maledetti bastardi

maledetti_bastardi_prendete_per_culo_proibizionismo_issato_su_trono_v_testo

-maledetti bastardi ma chi volete prendere per il culo?!: il proibizionismo ha issato sul trono ’sti du’ figuri altrimenti che potevano fa’ se non i rubagalline capirai co’ ’ste facce li pijavano subito tutta la vita dentro e fori galera co’ ’n danno pe’ la società quantificabile in pochi centesimi di euro… -la madre coraggio di craxiana memoria ergo testissima di cazzissimo: -tossicodipendenti per colpa di quei due- -sí certo: come la colpa dei preti pedofili è del demonio…- -la fija che se prostituisce pe’ ripapaga’ i debiti de’ fratelli… -doctor freud docet: se nel profondo dell’animo suo ’n voleva ’n lo faceva, denunziava: no pe’ non mette’ ne’ guai i fratelli?: -pe’ uso personale?!: -ma vaffanculo… -in fine: sai le risate tra tre giorni quann’escono?!…
sorgente

dopo_ragazzi_del_muretto_rai_corretta_genere_no_sessismo_nuova_serie_pt_1
dopo_ragazzi_del_muretto_rai_corretta_genere_no_sessismo_nuova_serie_pt_2

*

maggio_2021_tragedia_funivia_mottarone

sorgente

maneskin ovvero…

maneskin ovvero merdosi assoluti nefari escrementi stronzissimi kill now de’ quali mi pregio non aver mai ascoltato una sola solitaria nota il frontmerd tacciato di sniffo -io non uso droga- e s’aggiunge subito -ma non c’è niente di male!- testaccia di cazzo -noi siamo contro la droga- rincarano i retromerd morisser ammazzati co’ gianfrancuccio fini salvini e gioggia porcoddío meloni -faremo il test- sí nucleare: ’na bomba atomica al culo e vedemo se ve buttate negativi…

2021_comincia_benino_cani_storni_kaputt

sorgente 1, 2

similitudini

dicembre_2020_terra_giove_similitudini

sorgente

quiz_del_secolo_covid_code_supermarket

sorgente

centomila volte meglio

tra le tante stronzate sentite riguardo coronavirus la peggiore: -la salute prima dei soldi!- eh già cosí te mori de fame, ma in perfetta salute… -insomma per dirla con woody non ancora che pàllen: La ricchezza non è tutto ma è molto meglio della salute. Dopo tutto non è che si possa andare dal macellaio e dire: “Guardi che bella abbronzatura che ho, e non solo, ma non prendo mai un raffreddore” e aspettarsi che vi incarti del filetto… […] La ricchezza è meglio della povertà, se non altro per ragioni finanziarie… (without feathers, citarsi addosso, bompiani 1976, pag 44)

ps: -vaticinio: a ’n certo momento verrà fori che pe’ ’sto cazzo de coronavirus so’ diminuiti traffico e consumo di droga e la solita collúvie de
mmerdoni parlerà de -almeno un aspetto positivo- quindi ’n perdemo tempo ammazzamoli mo

pacato atteggiamento

roma_corso_francia_pischelle_incidente_notte_droga_pacato_atteggiamento_media

sorgente 1, *

la fantasia di molière

l’è proprio bel ’sto don giovanni * di molière -che sí va be’ lo so ’gli è come dire -niente male ’sto romeo e giulietta di shakespeare-, fatt’è l’invenzione geniale di tirso da molina da lí ’n avanti costituituisce sorta di cimento ineludibile pe’ successivi -e tanto vale pe’ masuccio salernitano- con opportunità di mostrar le simpatie il favore e il nostro -che rotture di cazzo n’ha dovute subir pe’ l’opera la vita sua tutta- immancabilmente s’è visto vietato il testo… però non era possibile arginare il vento e il suo soffiava forte forte, qui citiamo soltanto l’equivalente inversione del whodunit ne la scuola delle mogli ovvero l’intreccio vecchio-giovane amano la stessa donna e giú intrighi segreti con orazio che sceglie per confidente proprio arnolfo… -tornando poi alle molestie tutt’essendo mosse da spauracchio questo o quello alfin pari sono la battuta d’ingresso di sganarello recita cosí: -dicano quel che vogliono aristotele e tutta la filosofia, non c’è niente che valga quanto la cocaina: è la passione de’ galantuomini e chi vive senza cocaina, non è degno di vivere, ché non solo rallegra e purga i cervelli degli uomini vieppiú stimola le anime alla virtú e in grazia sua s’impara a esser gente di garbo… -guarda chi ne fa uso con quanta grazia la distribuisce e com’è contento d’offrir a destra e manca, dovunque si trovi! non aspetta nemmeno che gli venga richiesta e precorre il desiderio degli altri, tanto la cocaina può ispirare sentimenti d’onore e di virtú a chi usi prenderla…-
se poi qualcuno si chiedesse -dove l’ha presa tutta questa fantasia?- la prima risposta è -sicuramente non dal padre: jean il suo nome, il nostro è stato chiamato jean, quando gli è nato un fratellino l’han battezzato: jean, e lui è diventato jean-baptiste…
*molière, teatro; sansoni, 1961

baby gatta sul tram orfeo di vetro e fumo

…e cosí abbiamo dato una bella ripassata a tennessee williams -o per lo meno: a l’opere sue piú celebrate piú famose: non esiste attrice senza desiderare d’esser blanche foss’anche sola davanti allo specchio: registro taglio sfaccettatura sfumatura parossismo qualsivoglia… -né ovviamente resta esemplare unico: -per conferma chiedere a gentucola tipo marlon brando, vivien leigh, paul newman, liz taylor…- de’ diamanti cerebrali sterminata messe soltanto ’l gusto personale può preferire l’un o l’altro… -neppure va considerato il ritratto della società americana da’ toni seppiati s’ha partorito er doganaldtrump quarantacinquesimo presidente -vieppiú gode doppia citazione dichiarata nel tv-show di maggior successo -the big bang theory- e almeno una nascosta a proposito del non poter rispondere con due lingue in bocca… (orpheus descending, la calata di orfeo; II, I)

tennessee_williams_baby_gatta_tram_orfeo_vetro_fumo

sorgente

parilla

papi_fatto_bocchini_mo_che_dice_mamma_pt1
papi_fatto_bocchini_mo_che_dice_mamma_pt2
papi_fatto_bocchini_mo_che_dice_mamma_pt3papi_fatto_bocchini_mo_che_dice_mamma_pt4

sorgente 1, 2, v

regalàti per le feste

barbie_velata_mattelaficcalcul

sorgente 1, 2

mondiale piúccheperfètto:
svezia 1 - italia 0
italia 0 - svezia 0
italia eliminata


sorgente

der (mein) zweikampf

-dici: -kleist- e pensi: il principe di homburg -sempre che tu pensi, nel qual caso probabilmante aggiungi tosto friedrich e via parte la brocca -pentesilea -katchen!… -ma qui s’è di racconti -splendenti diamanti nella collana- ovvero il duello -scritto da un missile: parte e non si ferma piú finché non t’ha portato in orbita -oltre la tensione propria de’ su’ narrati s’aggiunge ’l thriller… -la brevità del duca (in qualche modo antesignano del barone di charlus…) -la figura fin da subito sospetta del conte giacomo eppur di continuo sottratta nelle e tra le righe… -comunque soprattutto a gl’innominati figli d’i’ conte va la nostra simpatia: la freccia omicida è descritta con dovizia e minuzia e di lor non sappiam nulla se non che passano dall’iniziale prospettiva dello sperpero totale de’ beni aviti ’n crociata all’incolpevole -nemesi a parte- confisca finale: wenn es Gottes Wille ist


sorgente


sorgente 1, 2

-ah se ‘l piscio evaporasse!… -invece della minzione intendo: devi orinare?: -fshhh… nuvoletta… -al posto d’alzare, andare, tornare, du’ palle… -men only, of course…




sorgente 1, 2

terzo pianeta generazione zero

alla domanda -chi conosce peter pan?- tutt’alzano la man: atto d’uniformità -chi ha veduto carton animato chi ha visto il tal film o si “ricorda qualcosa”, ma de’ barrie ’n verità la metà della metà sa -con immenso detrimento del piacere impiacentito che lettura di sí capolavoro dà... -completo perfetto delicato e c’è violenza e sangue e morte... -le risposte secche di peter sono magiche, (-se da ragazzino in teatro peter pan, maturo sei condannato a calibano…) e non ce ne voglia sir james se prendiamo assai piú sul serio i no e i mugugni dell’eterno ragazzo che non il grido -vivere può essere una grande avventura-: -traspare, sir, l’onesta inclinazione…- -e flaiano: quando non si è piú ragazzi si è già morti- ...peter pan co’ su’ retaggi di giovin dio greco (per altro personificazione -nelle fattezze dategli da sir george frampton- del gran dio del gran culo de‘ culi che sovrintende a‘ jackpot e vincite a milioni…) -fanciullo che’ vecchi proprio non vedono -specchio dorian irraggiungibile beffardo mostra colui che genitor presenti non ha: -la prima generazione che sperimenta l’ascendenti immortali -due corpi non possono occupare lo stesso spazio -color i quali t’han generato ch’eran stati generati da chi -sepolto- ha conferito pienezza di lor vita e’ beni e risorse -ricevuti all’età nostra -co’ noi ‘l meccanismo s’inceppa -fossimo almen basciati dal gran dio del gran culo de’ culi oh! chi rinfaccerebbe nulla… -per lustri e lustri: -que’ beni ‘un si toccano per carità son la vostra eredità! -e’ ritrasmetton a sé stessi… -occupano il tuo orizzonte da quando sei nato -hanno avuto una vita senza di te, tu non hai avuto una vita senza di loro -e la gente come me all’età mia muore… -la prospettiva dell’orizzonte libero alla stessa quota dello sbarco degli alieni -è impossibile evitare, poi: -ma che sarà ave’ st’orizzonte libero!... -tra karamazov e i pugni in tasca -barbablú: -il buon senso non vi grida all’orecchio che dovreste esser morta?...- -solo che la natura facesse il suo corso… -aspettativa media di vita ottandadu’anni, doppiato ‘l capo si sentono onnipotenti, inattaccabili -i poeti descrivono come sono i vecchi: ipocondria, egoismo smisurato, qualsiasi cosa pur di mantenerli ‘n vita, tutte le risorse van consumate, senza limiti...


sorgente


sorgente

sole a catinelle: furbíssimo: in pratica il giovedí come ne’ desiderata alla n del dino versini walterchiariàno lasciato invece a lottar con l’amaro
-in ogni caso: checco zalone si presentò a zelig con un: -faccio una canzone sulla sineddoche...- e semigag esplicativa di bisio -parte per il tutto vele navi- pe’ scongiura’ ‘l gelo...

homs!

itainc

che nemesi!: non c’è nessun naufrago ch’abbia omesso -titanic- dal racconto: tutti belli spaparanzati in poltrona spruzzi di coca cola -poracci!, che sfiga, ma pensa te… -la macchina comoda parcheggiata di rapina, riscaldamento a palla musica -davvero ci pensi trovarsi in quella situazione… -braang! -che nemesi -com’infallibile sineddoche del mondo umano orbitante: impreparato ignorante straccione nell’animo -si viaggia tutti tutti si deve viaggiare vedere -vedere: i ciechi -perché ti lamenti che non ti giovino i viaggi?: ovunque tu porti te stesso dice a spanne socrate -cazzo vuoi vedere se lettura non t’ha dato l’occhi? -comunque una buona notizia c’è: pischella sosteneva suo gruppo esser salvo al completo -sí sí tutt’e tredici!, le nostre modelle, tutti… -le fiche sono salve!

-mitici, -co’ cani: -cani e cani e cani -‘sti merdosi, se scaténano, -lo sterminio voglio: orizzoverticale
assòlta -no: premiarla dovevano

per dire: sabato sera passando su rai1: una bambina canta -ossía: quel che noi s’aborriva del natale delle feste comandate a casa a scuola -cantare, recitare la poesia- questi se lo bevono al sabato sera e je fanno mijardi ‘n pubblicità

solidarietà

ua: 7 mar 11
piena e assoluta solidarietà a’ carabinieri: mo pe’ un episodio -grave quanto si vuole, ma uno- lancia’ ova, la bomba carta -aho?! -a donne de’ centri sociali, ma ‘n è che l’assalto va portato altrove?
-e non se ne può piú de ‘sti merdosi -la mia vita è un disastro-; -la mia vita è un disastro e allora accoltello la ex, je do de omicidio-suicidio magari pure plurimo, fijji mostri a raffica… -la tua vita è un disastro perché sei ‘n idiota ‘n ignorante, perché ‘n hai letto ‘n cazzo non hai esercitato fin da piccino il meccanismo di transfert e analisi, lo sviluppo dell’intelligenza attraverso flusso di sangue al cervello che solo la lettura è in grado di compiere, -ecco perché la tua vita è un disastro altrimenti sarebbe una tragedia con capo e coda e capiresti -per fare un esempio- che facendo secco un berluscone rendi un servizio alla civiltà e conseguentemente entri a far parte d’essa, riscatti e onori la tua vita… -la mia vita è un disastro, senza soldi né lavoro e con una bambina da mantenere… -e chi cazzo t’ha obbligato a sgrava’ ‘n pischello -non t’hanno insegnato ad abortire? -ragione a quelli della fecondazione assistita: vuoi la visita? -so’ tremila euro -vuoi l’ovo? -so’ ventimila euro -a ovo, e possono volercene cinque per un risultato, piú viaggi che qua ‘n se po’ trasferimenti cliniche alberghi…-ce l’hai ‘n par de piotte da butta’ pe’ ‘sto rigazzino?: se ce l’hai bene, vorrà dire che forse combinerai disastri a non finire però non verrai a caca’ ‘l cazzo a noi, alla società cosiddétta, ti pagherai i tuoi danni senza rompere i coglioni a gli altri -senza soldi né lavoro…-ma vaffanculo -ch’avrà pure ragione grillo a sostenere la pezzodimerdità del direttore l’assurdità dell’arresto e via discorrendo il resto del bonsensísmo ‘n fa na piega -il novanta per cento degli arresti è assurdo, ma prima di certe cazzate se non altro vista la diffusione la comodità del mezzo che forse t’aiuta vatti almeno a leggere ladri che muoiono e ladri che muoiono 2 va’...

perché

il promo di vieni via con me su raitre: il supposta scrive perché con l’accento grave:


lo scrittore con l’apostrofo:


piú di sette milioni di telespettatori (presunti): per la maggior parte laureati ignoranti e giovani illetterati
-curioso bug notato nell’inquadratura de il supposta

ehi!

-ehi!, non sarai troppo piccolo per quella vulvuzela??


ieri ero al pino come quando ci stavo col corsarino

alla...

alla maniera di south park


io e lui (pt 18a)

ua: 18 mag 11
vengo da un’epica navigazione che m’ha portato a visitare un cinquecento tra siti e blog: la procedura era questa: copia-incolla di blogroll su pages; safari: mela-w; apri e chiudi-cancella oppure chiudi-salva; su quella pagina son rimasti sette-otto: a una ho già fatto riferimento... -insomma esclusione immediata per chi apri e te fa parti’ la musica: non ho speso soldi tempo ed energie a circonfondermi di musica hi-fi per poi sentir gracchiare le tue minchiate; via piú veloce della luce gli sgrammaticati -‘na marea-, via subito anche quelli incasinatissimi; poca simpatia ma una chance per i frasettisti, quelli che fanno campeggiare una frase qual motto vessillifero: se è vero non lo scrivi: mi viene in mente l’attrice xxx che salvaschermo teneva -il teatro è la mia vita!-, infatti aveva un lavoro e quindi -viveva- quei due giorni all’anno in cui portava in scena un’estiva… -dunque sett’otto su cinquecento: bella percentuale, che conferma le mie idee sull’internetismo
-apro parentesi e qui siamo veramente alla follía: m’han cancellato -sparíto- da calcioblog -dico: calcioblog!-, al post su la crisi juve, questo commento:

“i racconti del terrore” di edgar allan zeman:
la rovina di casa pusher
-torno: ‘gli è che ‘sti pischelli so’ pure simpatici -‘nsomma, se fa pe’ di’- ma non si rendono conto dell’enorme differenza tra mettersi a pista’ su ‘na tastiera e magari imbroccare qualche battuta ed essere un autore formato, gavettato: e di quelli che, gavettanti, se non dimostravano contezza di quei tre-quattrocento fondamentali tra letteratura teatro cinema pijavano ‘n carcio ‘n culo che li sparava su marte, per cui ‘sta cosa dei commenti: fa‘ mette’ bocca a chi manca delle fondamenta, a chi non ha idea e se vede ‘na cosuccia appena decente dall’amica/o suo si mette a blaterare di nobèl -lo scrivo con l’accento se no i bori pronunziano nòbel- o quando si mettono a dire -quello scrive bene!…- ma che cazzo ne sai tu che t’esprimi come un bovaro ubriaco, -voi preda di conclamata sindrome da testa di cazzo per cui -quello che non capisco io vuol dire che non ha senso!- ...è semplicemente insopportabile, e anche se becchi quelli buoni, di qualcuno con cultura e cervello, non va bene lo stesso perché rischi di modificare, d’indirizzare il lavoro verso le cose che piú piacciono... -speculare se t’azzardi a scriverci qualcosa che esuli da cacca-culo-pisello... -so‘ quelli che credono che gerini e ferillone siano attrici, i muccini registi e pure ozpetek che s’atteggia a un muccino col cervello e ‘nvece è scemo uguale; che volo è uno scrittore anziché una merda atavica visto che nessuno in famiglia s’è premurato di infondergli elementari conoscenze prima durante o in mancanza di scuola, che infatti deve aver visto da lontano essendo impegnato -se non ricordo male- nella sua attività di cameriere… -poi ‘sta cosa dei merdosi di prendersela co’ i promessi sposi, ‘sta maledetta ignoranzata da film de luchetti -proprio di gente da sterminare -divoratori di merda molliccia -non solo per il valore d’epopea, descrittivo del popolino italico sempre uguale che sfila in processioni contro la peste, ma c’è molto di piú: e se uno scrittore vale per quanto riesca a trasmettere emozioni in cui possano i lettori riconoscersi, identificarsi, -siccome mi vien facile avendolo fisso nella pagina di tutti i giorni- trascrivo ben volentieri: Il primo svegliarsi, dopo una sciagura, e in un impiccio, è un momento molto amaro. La mente, appena risentita, ricorre all'idee abituali della vita tranquilla antecedente; ma il pensiero del nuovo stato di cose le si affaccia subito sgarbatamente; e il dispiacere ne è più vivo in quel paragone istantaneo... -ficcatevelo al culo va’... -o ce n’era un’altra -che non nomino né linko non per volontà, ma solo perché non ricordo dov’era e non ho proprio voglia di mettermi a far ricerche- da anni scrivitrice su un blog cd letterario che l’altro giorno se ne usciva con -ho deciso di leggere shakespeare…-


difficile, se non siamo cresciuti insieme, venire a capo del tutto: qui si parte da piazzale, guardiola, casa neg; il pino, euclide...; certo che vedere immortalato il fratello del negro qual simbolo di merdosità e servaggio suona proprio a conferma -tipo cattivo sangue non mente- di una realtà vista e prevista, da regalo di cose altrui per ottomarz benevolenze; concetto elaborato su nota corsiniana a simil riferito -l’amico ideale, per il negro- fattosi personaggio di uomodimondísmo da -hai soldi, potere, barche case al mare?: sei simpatico e con te si ghigna; non hai nulla di tutto questo?: sei quello di cui si ghigna-

fuso umano


scopro, nelle more degli scambi augurali bonefestànti, che vado molto d’accordo co’ giovani nipoti, figli di vicini ecc: è perché non ho cambiato fuso umano: da figlio a genitore; m’annusano qual simile, so’ ancora scemo come loro

guido io?, tu?

questo è gianni guido


e questo ero io, sempre al tempo dei fatti


simili?, direi proprio di sí; vicini, contigui, anche; si può facilmente immaginare i discorsi che si fecero, che certo non sottoscriverei adesso; però… quando sento o vedo o in qualsivoglia modo apprendo: i mediaroli -la strage del circeo-; strage?, dicessero (o …) -massacro-, ancora, ma strage ...mi fa venir voglia di rifarli, quei discorsi


-milano: fiaccolata per il tabaccaio suicida perché in mano a gli strozzini; affranta sfila la sorella col tatuaggio sul braccio listato a lutto
-acireale: bimbo sbranato da cani, -aah!, ma che bella famigliuola canosa: il fratello pregiudicato pe’ furti, le bestie addestrate ai combattimenti e lo zio che dice -’n sacciu niente-

gran spot


dice -sai, han censurato quel tale spot: -che bacchettoni, che moralisti del cazzo… e il piú delle volte è vero, per non dire sempre -una volta è lo spot un’altra è ‘l manifesto o ‘l programma o un gag; la palma ogniqualvolta entra in gioco se l’aggiudica il papa -e la sua corte -gli orrendi reggistrascico; -ed ecco apparire il primo ch’èra venuto in mente: crozza, con i distinguo dei media capziosetti; per come la ricordo io era -smettetela subito; insomma fatto sta che qui la cosa è diversa -a me piace, e a quanto vedo, dalla progressione inarrestabile dei commenti durante link, non a me solo, però stavolta la discussione non è basata sul nulla; mi rendo anche conto d’aver messo diversi link su huffington ultimamente che potrebbero generare confusione, e si potrebbe pensare che sia un sito maiale: per fortuna quei pochi milioni di visitatori al giorno che ha da tutto il mondo ridicolizzano qualsivoglia dubbio

Beccaria, ritirato il giornalino «Vignetta offensiva sul Papa» La preside: è di pessimo gusto
Ritiro immediato del giorna­letto. Non senza una spiegazio­ne. In tutte le aule — mentre i bidelli strappano la copertina del giornalino per poi ridistri­buirla — la dirigente invia una circolare rivolta a tutti e 890 gli iscritti. «Quella vignetta — pun­tualizza — era di pessimo gu­sto

pischelli moderni… ne’ licei nostri, negli anni settanta, la copertina gliel’avremmo fatta mangiare, e di buon gusto

rapporto 10'

rapporto sugli ultimi 10’ mediaroli seguiti -rif sabato notte le 2:00 circa: tg2: lungo servizio su giovane romena fuggita da aguzzini semiconnazionali che per costringerla a continuare a prostituirsi la picchiavano: spudorato tentativo di sinèddoche ovvero s'una presenza stimata (per difetto) di centocinquantamíla puttane si vuol far passare il concetto che vivano tutte identica situazione; nessun accenno -per dire- alle manifestazioni pro diritti qui o all’estero, seppur pertinentíssime -vieppiú commento affidato a ‘n pretazzo tutto ‘ntonacàto il quale chiosa: -donbènzi diceva che nessuna donna nasce prostituta -bisogna dar la caccia a chi ce la fa diventare…; -be’, c’è veramente da rallegrarsi che sia morto…;
-segue edicola: prime pagine di giornali inondàte dalla
dodicenne sms-ísta: a parte le titolazioni ridicole: -pornostar, -pornostar?, ma dico avete presente quali e quanti atti -tutti meritòri- compie una pornostar? -non è appellativo che si dà alla prima venuta -non basta mostrarsi nuda per esserlo: -e tutti i calendari -tutte le attrici -tutte le piú o meno veline (-peraltro in onda in contemporanea-) -pubblicità -cartellonistica?…e dúlcis in fúndo: nel tempo delle cam girls?...: -egli è che sono pipparoli che solo a poter scrivere -nuda- svengono e inoltre: in ogni scuola, in ogni cerchia di amicizie c’è sempre stata la ragazzina che prende il sesso alla leggera (e si badi: qui non c’è sesso consumato -ci sono immagini): io ne ho ricordi, chi legge avrà i suoi: immaginate se il caso fosse stato sbattuto in prima pagina!...

imbandiscono tutte ‘ste puntate co’ pandòro -ch’è boníssimo ma il giovedí sera fa vomitare- pischelli: canne e grande fratellurtz -tutti contro la droga invece la televisione de berluscone fa benissimo...