pàrio lín

does anybody here remember pàrio lín... -le baby prostitute dei parioli -ah le baby prostitute dei parioli!: a comincia’ da li mortacci de la piú stronza: la madre ch’ha fatto scatta’ l’indagini: hai la fija dionisiaca e vai a chiama’ le forze dell’ordine?: -ci si rivolge a ‘n letterato, a un conoscitore del teatro: uno scienziato delle scienze della filosofia!: ch’ei vola alto ad altezze d’aquila che tu: pesce rosso nell’ampolla vedi appena appannate e: -poro scemo vive in un mondo tutto suo: il mondo vero è qui: nell’ampolla… -ma non capisci cosa vai a scatenare co’ ‘l tuo gesto ‘nsano hai bisogno di sbatterci la faccia: tie’: fino avvèspa… -e a quanta brava gente mandi a rompere i coglioni poi: i poveri spacciatori, ché i capi scemi esagerati pe’ la fregna ci stanno un po’ sul cazzo -a fa’ i profughi da ‘na città all’altra -e che cazzo pari berluscone… -non esiste uomo eterosessuale sano il quale a proposito delle baby prostitute dei parioli non desideri scoparsele compresi severi giudici poliziotti avvocati e magari dell’elenco qualcuno se le scopa pure contrariamente all’uomo della strada, ma da qui a fasse i chilometri -dài è da fame atavica da forzato de la fregna che forse poi son anche comportamenti un po’ indotti a botte de viagra chi sa... (e ‘n poi manco cerca’ foto di gambe nude teen che te blocca il computer ‘a giustizia: -registramo tutto!…- -ma vaffanculo a registra’ ‘sto cazzo….)