serie a, fine andata

campionato al giro di boa con questa classifica: inte43 juve40 mila37 gena35 napole33 fiore32 lazie31 roma30 palerme29 atalanta27 cagliari-catàgna25 udine23 siena22 samp20 bologna19 lecce17 toro15 chievo-reggine13; dato che ormai il chievo non lo vince piú e anche per l’atalanta si fa durissima, tanto vale che se lo ribecchino gli afeffi…: il chievo oltre che piccino è beneducato, atalanta -per i deboli di mito- era una ninfa con una bella storia e veniva ritratta fino a poco tempo fa sulle mute in forma di bionda nuda che corre, insomma una squadra che ogni uomo dovrebbe avere nel cuore -tipo benfica per intendersi- e nessuno si lasci ingannare dal fatto che nutre simpatia per essa un soggetto come féltri, non conta; quanto alle retrocessioni, difficile per inte juve mila napole, ancora qualche speranziella pe‘ palerme; reggine sta bene dove sta e ci rimanga, ora si tratta di risucchiare lecce e soprattutto er catàgna, e qui il discorso si aggancia alla roma: chiaro no? -dovrebbe andarci essa, anche a prescindere, proprio per un pio desiderio di sensa in b, lei e -i nostri meravigliosi tiffhosi-, fatti salvi de rossi -detto mojie mia de bona famija- e aquilani: ebbene sí, so‘ frocio di de rossi e aquilani, pischelli romani bel gioco e sguardo da lupo, in special modo de rossi non sfigurerebbe a capo di qualche supergang, tipo banda della magliana, -freddo come il ghiaccio mentre infligge sentenze di morte…; certo non stonerebbero giú il bologna del simpatico mihajilovic oppure la fiore di prandelli capelli unti -lasciatemi solo col mio dolore-du’ pagine su repubblica- o il gena del corretto preziosi, vedremo...
appendice b per il bari di matarrese: scors’anno stava andando in c, questo campionato rischia di vincerlo, ma è solo un caso...