aprile

aprile: s’aggiunge una dedica speciale a padre livio fanzaga -e scusa tanto cogam, ma stavolta non vedo proprio cosa ci sia che possa far dispiacere a vaticano&c, quindi mi sono permesso una piccola aggiunta- per la sua simpatica filastrocca (bonino,bresso, il cattolico non è fesso), cosí simpatica che bisognerebbe replicare impalandolo con un’antenna di radio maria, magari arroventata per l’occasione, rigirandola ben bene -ché per quanto possan esser detestabili bonino bresso e accolitame sempre meglio dei baciapile merdosi saranno-


e -bam!: ecco la nuova papata; che poi sarebbe anche comodo e sovversivo applicarla qua e là, ma è un vecchio discorso: papa, lega e roi merdre posson far quel che lor pare, gli altri no: -morte a santoro!-, -morte a travaglio!- gridano gli adepti del partito dell’amore impunemente; -morte a berlusconi!- scrivo io, e fottetevi tutti quanti… -comunque val bene ripetere: chi professa una religione, qualunque religione, non può e non deve ricoprire cariche istituzionali in uno stato di diritto -quindi noi siamo fuori- perché anteporrà sempre il suo credo alle regole e alle leggi dello stato (quindi…): da ora fondo la religione basata su: la soppressione fisica di roi merdre e complici, del papa e tutti i preti; l’aborto, la produzione distribuzione e consumo di tutte le droghe, la prostituzione...